• Piattaforma

    Innovazione, Regione approva il Bando aree interne da 1,5 milioni

    I fondi POR FESR 2014-2020 per le PMI di Alto Lago di Como e Valli del Lario

    di redazione open innovation | 27 dic 2018

Via libera da Regione Lombardia a una nuova misura a favore dell’innovazione. È stata infatti approvata la “Call aree interne”, in attuazione della Delibera della Giunta Regionale del 19 dicembre rivolta ai territori dell’ Alto Lago di Como e Valli del Lario, con una dotazione di 1,5 milioni.

Il bando si rivolge in modo specifico a PMI delle filiere produttive della meccanica, meccatronica ed energia localizzate nell’area dell’alto lago di Como e Valli del Lario, in partenariato con organismi di ricerca e diffusione della conoscenza pubblici e privati e/o Grandi Imprese.

GLI OBIETTIVI

Le finalità della Call sono quelle di supportare l’attivazione di percorsi stabili di dialogo tra le eccellenze produttive territoriali e gli organismi di ricerca, in grado di agevolare processi di crosstechnology tra imprese e l’ecosistema della ricerca; e di portare alla costituzione di aggregazioni tra le filiere imprenditoriali della meccanica/meccatronica/energia dell’Area Interna Alto lago di Como e Valli del Lario e gli organismi di ricerca che facilitino e massimizzino le loro opportunità di collaborazione, in particolare sui temi dell’efficienza energetica e della sostenibilità delle produzioni.
Il risultato finale dovrebbe essere uno sviluppo duraturo e una crescita competitiva dell’area.

A CHI SI RIVOLGE

Potranno fare domanda per il bando Partenariati formalizzati mediante specifico Accordo di collaborazione, e composti da almeno tre soggetti e fino a un massimo di dieci soggetti, di cui almeno una PMI e un Organismo di ricerca.

Nel dettaglio, ciascuna impresa può far parte di un unico partenariato, partecipando cioè alla presentazione di un unico progetto; ciascun Organismo di Ricerca può far parte di massimo due partenariati, può cioè partecipare alla presentazione di massimo due progetti; i partner Organismi di ricerca devono sostenere, singolarmente e non cumulativamente, almeno il 10% delle spese totali ammissibili del progetto di R&S; il ruolo di capofila deve essere svolto da un’impresa con sede operativa attiva, o dichiari l’intenzione di aprirne una entro e non oltre la prima erogazione del contributo concesso, in uno dei comuni dell’Area.


I TEMPI

Le domande andranno presentate esclusivamente in via telematica sulla piattaforma informativa “Bandi Online” (accessibile da www.bandi.servizirl.it), a partire dalle ore 15 del 10 aprile 2019 ed entro le ore 15 del 15 maggio 2019.

I CONTRIBUTI

Il milione è mezzo di euro di dotazione finanziaria prevista a valere su risorse POR FESR 2014-2020 – Asse I (Azione I.1.b.1.3) arriverà per il 50% da risorse UE, per il 35% da risorse dello Stato e per il 15% da risorse autonome della Regione Lombardia.

In allegato il Bando.

go to top