• Consultazione online

    Al via la consultazione pubblica finalizzata alla definizione del Programma Strategico Triennale . Fino al 31 maggio

    Il metodo del coinvolgimento diretto avviato per la stesura della legge 29, prosegue per la definizione del Programma Strategico Triennale.

    Leggi di più

    Il lavoro iniziato con i cinque tavoli tematici in occasione dell'evento #LombardiaèRicerca, il 6 aprile 2017, prosegue sulla Piattaforma Open Innovation. La consultazione ha l’obiettivo di definire, attraverso un programma di azione partecipativo, il "Programma strategico triennale per la ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico" previsto dalla legge 29.

    È possibile parteciparvi cliccando ai seguenti link:
    Digital Security Compliance
    Data Driven Innovation
    Open Economy
    Responsible Research & Innovation
    Lombardia R&I 2020

    La consultazione proseguirà per tutto il mese di maggio. Entro l’estate la Giunta regionale adotterà le prime linee di indirizzo su interventi da realizzare, risorse necessarie e risultati attesi.

  • Costituita la Cabina di regia interassessorile per la ricerca e l'innovazione

    Lunedì 20 febbraio 2017 è stata costituita la Cabina di regia interassessorile per la ricerca e l'innovazione che ha tra i suoi compiti la stesura della proposta di Programma strategico triennale sulla ricerca, l'innovazione e il trasferimento tecnologico in tutti i diversi settori. La Cabina è guidata dal Presidente della Regione o sua sua delega dall'Assessore all'Università, Ricerca e Open Innovation e coinvolge gli Assessori a: Economia, crescita e sviluppo; Ambiente; Agricoltura; Infrastrutture; Welfare; Istruzione, formazione e lavoro; Sviluppo economico; Protezione civile.

    Scarica la Delibera di Giunta

  • Approvata la legge "Lombardia è Ricerca e Innovazione"

    Martedì 15 novembre è stata approvata dal Consiglio regionale la legge "Lombardia è Ricerca e Innovazione".

    Per saperne di più leggi il testo a cura di Luca Del Gobbo, Assessore all'Università, Ricerca e Open Innovation di Regione Lombardia.

    Scarica la presentazione della legge "Lombardia è Ricerca e Innovazione"

  • La IV Commissione approva il testo di legge "Lombardia è Ricerca"

    Giovedì 3 novembre in IV Commissione consiliare è stato approvato il progetto di legge "Lombardia è Ricerca" che attende ora il passaggio in Consiglio Regionale fissato per il prossimo 15 novembre.

    Leggi di più

    Il Relatore del progetto di legge in Commissione è stato Mauro Piazza, il presidente della IV Commissione Consiliare Pietro Ferroni.

    L'esecutività della legge ha l'obiettivo di favorire, sostenere e promuovere l'ecosistema della Ricerca e dell'Innovazione della Lombardia, dalle università ai centri di ricerca, alle aziende che sono partner fondamentali per innescare la dinamica del lavoro.

  • Advisory board per le politiche regionali di Ricerca e Innovazione

    Giovedì 29 settembre si è tenuto un workshop di lavoro tra l'Assessore Luca Del Gobbo, il management della Direzione Generale Università, Ricerca e Open Innovation di Regione Lombardia e gli esperti invitati, per discutere delle priorità strategiche su cui focalizzare l'azione di Regione Lombardia in ambito Ricerca e Innovazione, in particolare alla luce della legge Lombardia è Ricerca.

    Leggi di più

    Tra gli esperti invitati erano presenti Giacomo Ciriello - vicario della Presidenza di Regione Lombardia - l'amministratore delegato di Mittel Spa, l'Amministratore Delegato e il Direttore scientifico Gruppo Ospedaliero San Donato, rappresentanti del mondo accademico tra cui il Rettore dell'Università Milano Bicocca e professori delle Università di Milano e Pavia; il CEO di Talent Garden, il managing partner di P101, il presidente di Dompè Farmaceutica, l'advisory risk leader di Ernst Young, un delegato di Zambon Gruop SpA e un rappresentante di Finlombarda.

  • Il progetto di legge avvia il cammino per l'ok definitivo in Consiglio

    Presentato dall'Assessore Luca Del Gobbo il progetto di legge "Lombardia è ricerca" nella seduta di Commissione Attività produttive del 22 settembre 2016.

    Leggi di più

    Dalla settimana prossima, il provvedimento sarà esaminato da un gruppo di lavoro della stessa Commissione con l'obiettivo di migliorarne il testo e portarlo in aula per il via libera definitivo per metà novembre. Relatore in Consiglio sarà Mauro Piazza (LP).

    Sono stati condivisi gli obiettivi della legge: il sistema produttivo deve necessariamente incamminarsi lungo i binari di una ricerca più spinta, di una digitalizzazione dei processi, di una condivisione delle informazioni e delle esperienze che porti le nostre aziende a primeggiare nel mondo.

  • Approvato dalla Giunta il PDL "Lombardia è ricerca"

    Nella seduta del 25 luglio è stato approvato il progetto di legge "Lombardia è ricerca", passa ora all'attenzione della Commissione consiliare competente per essere approvato dal Consiglio regionale dopo la pausa estiva.

    Leggi di più

    Il progetto di legge è frutto del percorso partecipativo che ha visto coinvolti gli utenti della piattaforma di Open Innovation che hanno voluto prendere parte alla consultazione. È ancora possibile seguire la discussione e partecipare al confronto attraverso la discussioneLombardia è ricerca: costruiamo insieme il progetto di legge.

    "Lombardia è ricerca" ha come obiettivo quello di potenziare l'investimento regionale in ricerca e innovazione per favorire la competitività del sistema economico-produttivo, la crescita del capitale umano e il benessere sociale e la qualità dei servizi erogati ai cittadini e alle imprese.

  • Avviato un percorso partecipativo per raccogliere nuovi contributi e idee e insediato il Tavolo sulla Cyber Security a Palazzo Lombardia

    Il tema della sicurezza dei dati diffusi nella rete assume oggi un'importanza strategica per chiunque: enti pubblici, sistema delle imprese, cittadini.

    Leggi di più

    L'incontro svolto l'11 luglio nasce dall'esigenza di costruire una risposta credibile su questo fronte. Il Tavolo di lavoro ha coinvolto l'associazione Cyber Parco, i rappresentanti del mondo delle aziende, dell'università e della ricerca, professionisti che si occupano di Security a livello internazionale.

    Sulla piattaforma di Open Innovation è stata aperta una discussione a riguardo per raccogliere nuovi contributi e arricchire le prime valutazioni raccolte:Cybersecurity: costruiamo un piano d'azione

    Questi elementi saranno portati all'attenzione del Presidente Maroni e della Giunta regionale e costituiranno il piano strategico delle azioni da intraprendere e definire anche attraverso la Legge "Lombardia è ricerca". All'interno di questo provvedimento sarà affrontato anche il tema dei big data e degli open data proprio in termini di opportunità da tradurre in servizi ancora più efficaci.

    Per saperne di più leggi l'invito dell'Assessore Del Gobbo a Partecipare alla discussioneCybersecurity: un tema strategico da affrontare insieme

  • Patto per lo sviluppo

    Il 13 maggio durante il Patto per lo Sviluppo l'Assessore Luca Del Gobbo ha presentato il progetto di legge Lombardia è Ricerca al tavolo dei partecipanti, a cui erano presenti oltre al Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni gli assessori e i direttori generali e parti sociali.

    Leggi di più

    Il progetto di legge è stato accolto positivamente da tutti i presenti che riconoscono la fondamentale importanza della ricerca e dell'innovazione quale leva per far crescere il sistema delle imprese e aumentare il benessere di tutti i cittadini.'

  • Università

    Il 19 maggio la Direzione Generale Università, Ricerca e Open Innovation ha invitato i Rettori delle Università del territorio, e loro rappresentanti, per raccogliere proposte e condividere obiettivi e strumenti del nuovo progetto di legge Lombardia è Ricerca.

    Leggi di più

    Tra gli altri erano presenti i Rettori dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca e dell'Università degli Studi di Milano, i delegati per la ricerca dell'Università degli Studi di Pavia e dell'Università degli Studi di Bergamo, della LIUC, della Bocconi, dell'Università degli Studi dell'Insubria, del Politecnico di Milano e dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Erano inoltre presenti i rappresentanti della Humanitas University di Milano, dello IULM e dell'Università degli Studi di Brescia.

  • Cluster

    Il 18 maggio sono stati invitati i rappresentati dei cluster tecnologici lombardi, per raccogliere proposte e condividere obiettivi e strumenti del nuovo progetto di legge Lombardia è Ricerca.

    Leggi di più

    Tra gli altri erano presenti i rappresentanti di Fondazione Cluster Tecnologie per le Smart Cities & Communities, Associazione Cluster Lombardo della Mobilità, Cluster Lombardo Scienze della Vita, Cluster di Alta Tecnologia Agrofood Lombardia, Lombardy Chemistry Association, Cluster Lombardo Tecnologie per gli Ambienti di Vita, Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C), Lombardia Aerospace Cluster, Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia.

  • IRCCS

    Tavolo di confronto con IRCCS

    Il 4 maggio sono stati invitati i rappresentati degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, IRCCS, per raccogliere proposte e condividere obiettivi e strumenti.

    Leggi di più

    Tra gli altri erano presenti i rappresentanti di Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, IRCCS E. Medea, IRCCS Mario Negri, IRCCS S. Cuore Fatebenefratelli di Brescia, Fondazione IRCCS Istituto "C. Besta", IRCCS Policlinico "San Matteo", Fondazione IRCCS Ca' Granda, IRCCS Fondazione Don Gnocchi, Fondazione IRCCS San Matteo di Pavia, IRCCS Mondino, IEO, Istituto Auxologico Italiano, Centro Cardiologico Monzino.'

  • Consultazione Online

    Consultazione pubblica: un confronto diretto con i protagonisti dell'Innovazione nella nostra Regione'

    Per la prima volta in regione, è stata data la possibilità a tutti gli interessati di dire la loro, avanzando idee, contributi, suggestioni sull'orientamento del testo del progetto di legge.

    Attraverso questa prima consultazione sono arrivate decine di proposte, alcune molto utili a orientare positivamente il testo.

    Dal 17 maggio è stata inoltre aperta unadiscussioneche dà modo a chiunque lo desideri di commentare una prima bozza del testodi legge e proporre nuove idee