EDIZIONE 2018

È la medicina di precisione il focus dell’edizione 2018 del premio internazionale “Lombardia è ricerca”. Così ha deciso la giunta regionale lombarda, nella seduta straordinaria di venerdì 12 gennaio, con una delibera che conferma la dotazione ‘da Nobel’ del riconoscimento – 1 milione di euro – e dà via libera anche al nuovo regolamento. La cerimonia di consegna si terrà il prossimo 8 novembre 2018, data della Giornata della Ricerca istituita da Regione Lombardia in memoria di Umberto Veronesi, nel giorno dell’anniversario della sua scomparsa.

L’ambito nel quale verranno selezionate le ricerche con maggiore impatto sulla qualità della vita dei cittadini rimane quello delle Scienze della Vita. Ogni anno la giunta regionale stabilirà verso quale settore orientare il premio, per l’edizione 2018 la scelta è appunto quella della medicina di precisione. Questa nuova frontiera delle cure ha come obiettivo un intervento il più preciso possibile sulle alterazioni specifiche provocate da una determinata malattia in un paziente, grazie soprattutto a screening genetici, metabolici, proteici.

LE CANDIDATURE

Come per la prima edizione, non sono ammesse autocandidature. Al premio “Lombardia è ricerca” possono concorrere scienziati in attività e può essere conferito a una singola persona o a un gruppo di ricerca. La scoperta scientifica a cui assegnare il Premio può essere indicata da tutti gli scienziati compresi nella lista “top italian scientists”, se presentano un H-index pari o superiore a 50. Le scoperte candidate verranno sottoposte a una giuria di 15 top scientists, indicati da Regione Lombardia sempre sulla base della classifica della VIA Academy: a loro il compito di selezionare la scoperta e dunque il vincitore dell’assegno da 1 milione.

Tra le novità di questa seconda edizione, la possibilità di proporre candidature anche da parte delle maggiori Accademie, istituzioni e società scientifiche nazionali, europee e internazionali; e l’istituzione di un bando ad hoc per invenzioni e prototipo proposti dagli studenti delle scuole superiori: per loro e i loro istituti Regione Lombardia prevede un premio complessivo di 60 mila euro.

LA GIURIA 2018

  • Aguzzi Adriano, University Hospital of Zurich
  • Bassi Roberto, Università Verona
  • Calzolari Federico, Normale di Pisa Computer
  • Ferrara Napoleone, University of California a San Diego
  • Ferrari Andrea, Cambridge Graphene Centre
  • C. Boffetta Paolo, ICAHN School for Medicine Mount Sinai Clinical Sciences Epidemiology
  • La Vecchia Carlo, Università degli Studi di Milano
  • Parrinello Michele, Switzerland chemistry
  • Perani Daniela, San Raffaele di Milano
  • Remuzzi Giuseppe, Istituto Mario Negri
  • Rizzolatti Giacomo, CNR
  • Rossini Paolo Maria, Fondazione Policlinico A. Gemelli
  • Schwartz Peter J., Genetica cardiovascolare Auxologico
  • Sette Alessandro, La Jolla Institute

LE NOTIZIE

Premio “Lombardia è Ricerca”: nel 2018 l’assegno da un milione a chi eccelle nella medicina di precisione

Premio “Lombardia è Ricerca”: nel 2018 l’assegno da un milione a chi eccelle nella medicina di precisione

Sarà la medicina di precisione il focus dell’edizione 2018 del premio internazionale “Lombardia è ricerca”. Così ha deciso la giunta regionale lombarda, nella seduta straordinaria di venerdì 12 gennai

...

Una squadra internazionale per la giuria 2018 del Premio “Lombardia è ricerca”

Una squadra internazionale per la giuria 2018 del Premio “Lombardia è ricerca”

Al lavoro i top scientists: sceglieranno il vincitore dell’assegno da 1 milione di euro

EDIZIONE 2017

Il Premio internazionale "Lombardia è Ricerca", del valore di 1 milione di euro, è stato consegnato Giacomo Rizzolatti l’8 novembre 2017 al Teatro alla Scala nel corso della prima Giornata della Ricerca “Umberto Veronesi". Giacomo Rizzolatti, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Parma, è stato scelto tra oltre venti candidati di livello internazionale, per la sua scoperta dei neuroni specchio.

Per scaricare la lecture del Prof. Rizzolatti clicca qui.

Per leggere il resoconto dell’evento clicca qui.