EDIZIONE 2018

Iscriviti alla giornata della ricerca

I vincitori della seconda edizione del Premio internazionale “Lombardia è Ricerca” sono Michele De Luca, Tobias Hirsch e Graziella Pellegrini: il team italo-tedesco ha convinto la giuria per la sperimentazione di terapia genica ex-vivo per la cura della forma Giunzionale dell’Epidermolisi Bollosa o “Sindrome dei Bambini Farfalla”, condotta per la prima volta al mondo. Il Premio verrà consegnato il prossimo 8 novembre al Teatro alla Scala di Milano. Per maggiori informazioni: https://goo.gl/WvaUXp

Regione. Ricerca, a De Luca, Hirsch e Pellegrini il Nobel lombardo da 1 milione di euro

IL PREMIO

Ogni anno la giunta regionale stabilisce verso quale ambito delle Scienze della Vita orientare il Premio: per l’edizione 2018 ha scelto quello della medicina di precisione, nuova frontiera delle cure resa possibile dallo sviluppo della genomica che punta a un intervento il più preciso possibile sulle alterazioni specifiche provocate da una determinata malattia in un paziente.

Dal valore di 1 milione di euro, il Premio internazionale è conferito come riconoscimento alla ricerca o scoperta con maggiore impatto sulla qualità della vita dei cittadini nell’ambito delle Scienze della Vita.

Viene consegnato durante la Giornata della Ricerca, istituita dalla legge regionale 29/2016 “Lombardia è ricerca e innovazione” e dedicata allo scienziato Umberto Veronesi nell’anniversario della sua scomparsa, l’8 novembre di ogni anno.

La cerimonia di premiazione si svolge in uno dei templi della cultura italiana, il Teatro alla Scala di Milano.

LE CANDIDATURE

Al premio possono concorrere solo scienziati e ricercatori, o gruppi di ricerca, candidati dai migliori scienziati italiani, individuati nella lista ufficiale «Top Italian Scientists» della VIA-Academy, che racchiude sia la produttività sia l’impatto della produzione culturale o scientifica di un ricercatore basato sulle citazioni ricevute.
Sono esclusi i membri della giuria. Ogni scienziato può proporre per il Premio al massimo tre nomi e non sono ammesse autocandidature.

LA GIURIA

Regione Lombardia ha selezionato una giuria di 15 top scientists, sulla base dell’impatto della loro produzione scientifica nei campi di ricerca attinenti alle Scienze della Vita. La giuria a sua volta ha esaminato le scoperte, candidate da oltre 130 scienziati a livello internazionale.

Di seguito, i giurati dell'edizione 2018:

  • Aguzzi Adriano, University Hospital of Zurich
  • Bassi Roberto, Università Verona
  • Calzolari Federico, Normale di Pisa
  • Di Marzo Vincenzo, CNR Napoli
  • Ferrara Napoleone, University of California
  • Ferrari Andrea, Cambridge Graphene Centre
  • C. Boffetta Paolo, ICAHN School for Medicine Mount Sinai
  • La Vecchia Carlo, Università degli Studi di Milano
  • Parrinello Michele, Università della Svizzera italiana
  • Perani Daniela, San Raffaele di Milano
  • Remuzzi Giuseppe, Istituto Mario Negri
  • Rizzolatti Giacomo, CNR
  • Rossini Paolo Maria, Fondazione Policlinico A. Gemelli
  • Schwartz Peter J., Auxologico
  • Sette Alessandro, La Jolla Institute

Per iscriversi all'evento compilare i campi sottostanti.

La Giornata della Ricerca 2018 di Regione Lombardia si terrà l’8 novembre 2018 presso il Teatro alla Scala di Milano, dalle 9.30 alle 12.30. La partecipazione all’evento è gratuita. Compila il modulo di registrazione per avere priorità di accesso. Visto il numero limitato di posti, le iscrizioni dovranno essere successivamente confermate. Verrai ricontattato all’indirizzo email e al numero di telefono indicati. Per iscriversi all’evento è necessario accedere alla Piattaforma Open Innovation.


Ai sensi dell'articolo 23 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03), presa visione dell'informativa privacy sopra riportata, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per la finalità di cui al punto 1 dell'informativa stessa.*

LE NOTIZIE

Regione. Ricerca, a De Luca, Hirsch e Pellegrini il Nobel lombardo da 1 milione di euro

Regione. Ricerca, a De Luca, Hirsch e Pellegrini il Nobel lombardo da 1 milione di euro

Seconda edizione del Premio “Lombardia è ricerca” alle scoperte sulla Sindrome dei Bambini Farfalla

Cresce l’attenzione internazionale per il ‘Nobel lombardo’: 130 le candidature, anche dall’estero

Cresce l’attenzione internazionale per il ‘Nobel lombardo’: 130 le candidature, anche dall’estero

Si è chiusa con oltre 130 proposte da scienziati di tutto il mondo la fase di raccolta delle candidature all'edizione 2018 del Premio 'Lombardia è ricerca': il 'Nobel della Lombardia', promosso dalla Regione che assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta nel settore delle Scienze della Vita, selezionata da una giuria di 15 top scientists...

Premio “Lombardia è Ricerca”: nel 2018 l’assegno da un milione a chi eccelle nella medicina di precisione

Premio “Lombardia è Ricerca”: nel 2018 l’assegno da un milione a chi eccelle nella medicina di precisione

Sarà la medicina di precisione il focus dell’edizione 2018 del premio internazionale “Lombardia è ricerca”. Così ha deciso la giunta regionale lombarda, nella seduta straordinaria di venerdì 12 gennai

...

Una squadra internazionale per la giuria 2018 del Premio “Lombardia è ricerca”

Una squadra internazionale per la giuria 2018 del Premio “Lombardia è ricerca”

Al lavoro i top scientists: sceglieranno il vincitore dell’assegno da 1 milione di euro

EDIZIONE 2017

Il vincitore della prima edizione del Premio internazionale “Lombardia è Ricerca” è Giacomo Rizzolatti, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Parma, scelto tra oltre venti candidati di livello internazionale, per la sua scoperta dei neuroni specchio.

Per scaricare la lecture del Prof. Rizzolatti nel giorno della sua premiazione clicca qui.

Per leggere il resoconto dell’evento dell'8 novembre clicca qui.