Programma Strategico Triennale

Il Programma Strategico Triennale per la ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico previsto dalla LR 29/2016 “Lombardia è ricerca e innovazione” costituisce l’elemento di sintesi di tutti gli interventi regionali previsti nel triennio 2018/2020, a partire da un’analisi puntuale di trend (assets allocation efficency) e predittiva (needs and trends) rispetto alle iniziative di ricerca e innovazione di maggior successo.

La definizione e realizzazione del programma è affidata alla Cabina di Regia interassessorile, attraverso il confronto diretto con gli attori dell’innovazione e lo strumento della consultazione pubblica.

Il Programma, approvato dal Consiglio, mira a dare certezze all’intero eco-sistema circa gli interventi da realizzare, le risorse necessarie e i risultati attesi su elementi strategici quali le infrastrutture digitali, le agevolazioni fiscali per le imprese che investono in ricerca e sviluppo e l’insieme degli strumenti a sostegno della ricerca e dell’innovazione.

Tra le principali previsioni che devono trovare spazio nel Programma strategico, l’allocazione di almeno il 3% delle risorse annualmente stanziate per l’acquisto di beni, servizi e lavori dalla Regione e dal sistema regionale all’acquisto di soluzioni innovative e a prodotti della ricerca, anche attraverso gli appalti pre-commerciali e gli appalti verdi.

Una scelta finalizzata a potenziare la leva della domanda pubblica di innovazione, che rafforza il ruolo della regione quale promotore di un importante mercato per l’innovazione e al contempo qualifica la spesa pubblica orientandola verso soluzioni innovative. In base all’analisi della spesa storica, è possibile quantificare il 3% in un totale di circa 100 milioni di euro l’anno.

Il 6 aprile 2017, nell’ambito della giornata di insediamento della Cabina di regia interassessorile, è stato avviato il percorso per giungere alla definizione del Programma. Attraverso la più ampia partecipazione di tutti gli attori dell’ecosistema della ricerca e dell’innovazione, la Giunta regionale proporrà al Consiglio regionale l’approvazione del Programma triennale nel cui ambito sono definiti:

  • il quadro previsionale degli interventi da realizzare;
  • le risorse necessarie;
  • i risultati attesi.

Il lavoro iniziato sui 5 tavoli tematici tenutisi in occasione dell’evento #LombardiaèRicerca – dedicati a Digital security compliance, Data driven innovation, Open Economy, Responsible Research and Innovation, Lombardia R&I 2020 – è proseguito sulla Piattaforma Open Innovation attraverso una consultazione pubblica che si è chiusa il 31 maggio 2017.

L’obiettivo è definire un programma d’azione partecipato e individuare insieme le priorità di intervento pubblico su questi snodi fondamentali per il futuro del territorio, lombardo e non solo. Alla luce degli elementi emersi nel corso della consultazione, entro il mese di luglio la Giunta regionale adotterà le linee di indirizzo per la proposta di Programma strategico.

Le discussioni:

Il Workshop su Data Driven Innovation all’interno dell’evento #Lombardiaèricerca

Data is a resource, much like a water or energy, and like any resource, data does nothing on its own. Rather, it is world-changing in how it is employed in human decision making”.

È questa una delle frasi che ho sempre considerato una sorta di manifesto delle potenzialità dirompenti che hanno le tecnologie innovative legate alla “data analytics” e “machine learning” nel trasformare i dati grezzi (che continuamente raccogliamo senza neanche più accorgercene) in “informazione” e nel far diventare quest’ultima vera e propria “conoscenza” da cui creare valore...

Digital security compliance: la tecnologia non basta, serve cultura: risultati del workshop

L'evento tenutosi a Milano il 6 aprile 2017 promosso dall'Assessorato all'Università,Ricerca e Open Innovation ha raccolto intorno ad un tavolo esperti ed operatori del mondo dei sistemi informativi e della sicurezza...

#OpenEconomy

In una cornice di mercato che ha rapidissimamente mutato di forma e dinamiche, sempre più nuove e sottili sono le forme di competitività che emergono alla pubblica attenzione.

Si viaggia su cicli rapidissimi e, come tali, difficili tanto da prevedere quanto da intercettare. Nuovi miti e trend innovativi nascono in fretta per poi tramontare e quasi scomparire nell’arco di poche ore appena...

Le ragioni per discutere di Responsabilità nell’innovazione (Responsible Research and Innovation, RRI)

Il workshop del 6 aprile - di cui proponiamo una sintesi - partiva dalla constatazione che, oggi, l’intelligenza artificiale, la genetica, la robotica, le neuroscienze,  rivoluzionano - prima ancora che il modo di lavorare - le culture e le relazioni tra persone. 

Se siamo pronti ad accettare che la storia sia scritta dall’innovazione, in un rapporto nuovo fra conoscenza e “potere”; se abbiamo imparato a non considerare l’innovazione un fine in sè...

#LombardiaR&I2020

La Legge Regionale n. 29 del 2016 “Lombardia è Ricerca e innovazione” ha lo scopo di favorire la competitività del sistema economico-produttivo, potenziando l’investimento regionale in ricerca ed innovazione. Si vuole proporre un confronto sulle tematiche trattate nel corso del workshop “Lombardia R&I 2020”.

La riflessione iniziale prende le mosse dall’articolo 2 della Legge Regionale, che si concentra in particolare sia sul tema del capitale umano, sia su quello del trasferimento della conoscenza...