Fino a 100 mila euro a progetti di innovazione, promozione e domotica. Domande fino al 17 luglio

Promuovere la crescita, lo sviluppo, l’innovazione e il posizionamento sui mercati della filiera smart living lombarda. Questo l’obiettivo del bando LOMBARDIA 5.0 con cui Regione, insieme a Unioncamere, mette a disposizione risorse complessive pari a 240 mila euro, per finanziare progetti presentati singolarmente o in partenariato dalle associazioni datoriali competenti per settore.


Il bando si è aperto il 21 giugno 2018. La scadenza per la presentazione delle domande è il 17 luglio. È previsto un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute, fino a un massimo di 100 mila euro per progetto. Le domande dovranno essere inviate allo sportello web http://servizionline.lom.camcom.it/front-rol/ di Unioncamere Lombardia, soggetto gestore del bando.

La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata dall’associazione singola o, nel caso delle aggregazioni, dall’associazione capofila.


CHI PUO’ PARTECIPARE


La misura si rivolge alle associazioni dei settori della "Filiera Smart Living - CASA", sollecitando la loro capacità propositiva per la presentazione, in partenariato, di progetti di valorizzazione delle rispettive filiere produttive, in un’ottica di complementarietà e trasversalità.


Possono partecipare associazioni datoriali presenti o rappresentate nel CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro) competenti per i settori produttivi dell’Edilizia, Arredo-Legno-Casa e High-tech (queste ultime con esclusivo riferimento ai settori di produzione di tecnologie innovative applicate all’abitare, cosiddetta “domotica”) e/o le loro rappresentanze territoriali in Lombardia.
Le associazioni datoriali dei comparti produttivi interessati potranno presentare domanda singolarmente o in aggregazioni composte da un numero minimo di tre soggetti, che dovranno necessariamente essere rappresentativi di almeno due dei settori interessati (Edilizia, Arredo-Legno-Casa e High-tech).


LE FINALITA’


Saranno sostenuti progetti che prevedano iniziative e servizi a favore delle imprese lombarde, con diverse finalità, nella direzione dello sviluppo della filiera. In primo luogo, le idee progettuali dovranno favorire l’innovazione e la competitività delle Micro Piccole Medie Imprese (MPMI), attraverso la promozione e la diffusione dei principi e delle buone pratiche della smart factory. I progetti dovranno, inoltre, innovare, incrementare e consolidare capacità e competenze delle imprese appartenenti al sistema casa sui mercati esteri, per favorire l’apertura di nuovi sbocchi commerciali e la crescita delle esportazioni, nonché promuovere il “sistema-casa” lombardo e le sue imprese alle manifestazioni fieristiche leader e di eventi di settore in Italia e/o nei mercati di destinazione, favorendo la partecipazione delle imprese lombarde in forma aggregata.


LE INIZIATIVE PER PROMUOVERE LO SMART LIVING SUL TERRITORIO


La misura si pone in continuità con il bando Smart Living (aperto nel 2016 e chiuso nel luglio 2017) e si inscrive nel solco della strategia “LOMBARDIA 5.0” – Politiche per il consolidamento e la valorizzazione delle filiere eccellenti lombarde, finalizzata a sostenere l’emergere di modelli che prevedono il coinvolgimento, a più livelli, delle imprese e dei possibili stakeholder, la messa a sistema e la creazione di partnership per favorire la collaborazione tra comparti produttivi e il consolidarsi di sinergie tra le imprese di produzione e il sistema della fornitura, in una logica di filiera.

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.