Il 30 ottobre si terrà presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca il convegno dal titolo “Smart roads and smart cars: prospettive, opportunità, responsabilità”. La giornata di studio, proposta dal Dipartimento di Giurisprudenza-School of Law dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca con il supporto e l’intervento dei partecipanti al progetto TEINVEIN, vuole essere occasione per un primo momento di confronto e dialogo interdisciplinare in tema di trasformazione “smart” della mobilità e, in particolare, in relazione alle linee evolutive della circolazione di veicoli a crescente grado di autonomia e connessione. Si tratta di argomenti che già hanno dirompenti ricadute nel contesto giuridico nazionale e sovrannazionale in relazione alla regolamentazione e alle condizioni della circolazione stradale, all’emersione di nuovi rischi e responsabilità (nelle diverse articolazioni di danno da circolazione, danno da prodotto, cyber risks, danno spaziale), con evidenti ripercussioni sugli scenari assicurativi e della sostenibilità. A tal fine sono coinvolti esponenti del settore automotive, del mondo assicurativo e della finanza sostenibile. Sono, altresì, chiamati al dialogo esponenti degli Enti territoriali ai quali spetta il compito di innovare per contribuire a creare le condizioni, anche infrastrutturali, nelle quali si delinea l’habitat dei veicoli connessi e autonomi.

Come si è anticipato, il convegno vede la partecipazione di esponenti del progetto TEINVEIN (TEcnologie INnovative per i VEicoli Intelligenti – Sviluppo di tecnologie innovative, di nuovi componenti e/o sottosistemi per la sicurezza attiva o preventiva). L’obiettivo del Progetto, finanziato da Regione Lombardia nel contesto dei fondi POR FESR 2014-2020 (Accordi per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione), è la realizzazione di una piattaforma riconducibile a un veicolo intelligente che funga da base per lo sviluppo di un veicolo completamente autonomo.

Contributi e commenti (0)

Nessun elemento presente.

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.