• Redazione

    Scuola, Regione e INDIRE insieme per una vera didattica digitale integrata

    Porterà su questa piattaforma lezioni video webinar e tutorial per modelli innovativi d’insegnamento

    di redazione open innovation | 17/02/2021

Regione Lombardia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con INDIRE, l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa, per sperimentare modelli, strategie e ambienti innovativi per la didattica digitale integrata nelle scuole.

Lo ha deliberato la Giunta regionale della Lombardia su proposta dell’assessore all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia Fabrizio Sala.

Su Open Scuola nuovi strumenti per docenti e studenti

Tale intesa - di durata triennale - punta a supportare l’innovazione del sistema educativo regionale e si svilupperà principalmente attraverso questa piattaforma, nella sezione Open Scuola, dove docenti e studenti troveranno tutti gli strumenti utili a migliorare la loro formazione (lezioni video, webinar, tutorial sui sistemi di didattica a distanza), attraverso anche il ricorso all’ingente materiale didattico della piattaforma INDIRE.

Saranno così messe le basi per l’evoluzione del progetto Open Scuola, nato su Open Innovation durante la prima ondata dell’emergenza sanitaria: si tratta infatti di creare uno spazio in cui i docenti e gli studenti possano trovare risorse digitali ordinate e selezionate in base alle loro esigenze effettive e personali.

Sala: no a contrapposizioni, dalla tecnologia nuove opportunità

“Continuiamo a lavorare per la migliore forma di didattica digitale integrata a quella in presenza - commenta Fabrizio Sala - in modo che i nostri studenti abbiano un piano formativo efficace e soprattutto continuativo”.

“Occorre superare la contrapposizione tra la didattica in presenza e quella a distanza. Dobbiamo invece impegnarci ad aiutare gli insegnanti e gli studenti a sfruttare le nuove opportunità offerte dalla tecnologia anche in ambito didattico. Dobbiamo migliorare l’efficacia della didattica digitale, perché non sia una riproposizione a distanza della didattica tradizionale - precisa l’assessore - ma una vera occasione di innovazione in ambito educativo, che si traduca in una crescita di competenze sia per gli studenti che per gli insegnanti”.

La mission di INDIRE

Non solo DAD, dunque: la didattica digitale può offrire strumenti preziosi anche ad aule aperte, come ausilio per una didattica sempre più aggiornata ed efficace.

INDIRE - il più antico ente di ricerca pubblico italiano - ha tra i suoi principali obiettivi la formazione in servizio del personale della scuola, il sostegno ai processi di innovazione pedagogico-didattica, lo sviluppo di ambienti e servizi di e-learning per favorire lo scambio di esperienze e la diffusione di modelli e materiali a sostegno dei processi di innovazione digitale della didattica. Competenze che dunque ora verranno condivise con gli utenti di Open Innovation e Open Scuola.

 

I nostri canali social
go to top