• Redazione

    Export, ecco il “Patto” nazionale e la Guida pratica per le PMI

    Una strategia e un e-book per portare più imprese sui mercati esteri: scoprili qui

    di redazione open innovation | 15 giu 2020

Un “Patto per l’Export”, con una strategia per l’internazionalizzazione del sistema produttivo italiano e per la promozione del made in Italy all’estero. Lo ha presentato, lo scorso 8 giugno, il Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale MAECI: un documento utile da conoscere per il tessuto produttivo lombardo, con particolare riferimento all’e-book “Export: una guida per partire – strumenti e servizi pubblici a portata di PMI”.

Il contesto

La necessità di una strategia rafforzata per portare più imprese italiane sui mercati esteri prende spunto da diversi dati: non ultimo - segnala il MAECI - quello della diffusione di “pratiche commerciali discriminatorie legate al Covid-19, sotto forma talvolta di richieste di certificazione della salubrità dei prodotti italiani”.

Sullo sfondo, alcune debolezze strutturali del nostro sistema, anch’esse indicate da ministero.

Ad esempio la conoscenza ancora insufficiente “degli incentivi all’internazionalizzazione già esistenti da parte delle PMI: solo lo 0,5% di quelle esportatrici, circa 800 su oltre 140 mila, si è avvalsa nel 2019 dei finanziamenti agevolati SIMEST”.

O ancora, “la limitata visibilità internazionale del validissimo eco-sistema delle startup italiane”; e la necessità per le PMI italiane “di un’ormai urgente digitalizzazione delle proprie attività commerciali per superare le attuali difficoltà di accesso alle piattaforme internazionali di e-commerce”.

Il “Patto per l’Export” è dunque un documento programmatico, che articola una strategia per l’internazionalizzazione del sistema produttivo in sei pilastri: comunicazione, promozione integrata, formazione/informazione, sistema fieristico, commercio digitale e finanza agevolata. Per la loro attuazione è prevista una disponibilità finanziaria di 1,4 miliardi di euro.

In allegato il testo del “Patto per l’Export” e dell’e-book “Export: una guida per partire”.

La guida pratica

Accanto alla strategia, è stato presentato infatti anche l’e-book “Export: una guida per partire – strumenti e servizi pubblici a portata di PMI”: una guida pratica per tappe, una sorta di ‘istruzioni per l’uso’ verso i mercati esteri, sui servizi reali - sia a livello centrale sia a livello territoriale, in termini di formazione, informazione, orientamento e supporto finanziario - che il sistema pubblico offre alle imprese che ancora non sono presenti sui mercati esteri, o che non lo sono in maniera stabile.

Il percorso illustrato si conclude con l’arrivo sui mercati esteri: un ultimo miglio molto importante in cui l’impresa può contare su una rete di ancoraggio fatta di Ambasciate, Consolati, Uffici ICE, Camere di Commercio Italiane all’Estero e Istituti Italiani di Cultura, che si aggiunge all’imprescindibile attività di internazionalizzazione svolta dalle Regioni ed Enti territoriali a sostegno del sistema produttivo anche su base locale.

Il testo del “Patto” è stato sottoscritto dal Ministro dello Sviluppo Economico, Ministro dell’Economia e delle Finanze, Ministra delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ministro dell’Università e della Ricerca, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Ministro dell’Innovazione Tecnologica e della Digitalizzazione e dagli altri membri della Cabina di Regia e dai rappresentanti del mondo imprenditoriale italiano, ed è aperto alla firma di ulteriori soggetti qualificati.

 

go to top