• Piattaforma

    Fintech Digital Index, la prima mappa online di servizi digitali in ambito finanziario

    Da un programma di Regione Lombardia e Unioncamere una guida per le PMI

    di redazione open innovation | 05 apr 2019

Finanza e innovazione sono, oggigiorno, due mondi sempre più interconnessi. La compenetrazione tecnologica nel settore finanziario ha permesso la nascita di un mercato, quello del ‘fintech’, in forte espansione. La Financial Technology, ossia l’offerta di servizi di finanziamento, di pagamento, di investimento e di consulenza digitale e ad alta intensità tecnologica, è ormai una realtà consolidata anche nel nostro Paese. Ora, ad affiancare il comparto, arriva il Fintech Digital Index, il database digitale che raccoglie i dati di tutte le imprese fintech attive sul territorio italiano.

Il progetto, già operativo, permette di individuare e comparare le imprese di settore e i servizi offerti attraverso schede digitali informative di dettaglio. Il battesimo della banca dati digitale promossa da Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia, è avvenuto il 20 marzo. Il progetto, realizzato insieme ai partner tecnologici e scientifici Innexta (Consorzio partecipato da Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi, Unioncamere e dalle principali Camere di commercio italiane) e Osservatorio Crowdinvesting del Politecnico di Milano, è stato sviluppato per agevolare la diffusione della cultura del fintech e della finanza complementare.

Imprese e servizi a confronto

Alla presentazione del Fintech Digital Index, creato nell’ambito del programma “Lombardia FinTech Network” di Regione Lombardia,il direttore Innexta Maiocchi ha spiegato che la consultazione del database è libera per tutte le aziende associate Innexta e iscritte alle Camere di Commercio, mentre le aziende fintech mappate dal database sono state selezionate dal Politecnico sulla base di criteri oggettivi, in primis l’offerta di servizi già attivi. Non sono presenti, quindi, nel database le startup appena costituite che non hanno ancora validato il loro modello di business, così come i semplici portali di brokeraggio, i software di contabilità e le piattaforme che si limitano alla comparazione tra servizi finanziari o all’archiviazione di documenti. Il Fintech Digital Index permetterà di individuare e comparare le imprese operative nel settore, nonchè i servizi offerti, appunto attraverso schede digitali..

I settori mappati

Il Fintech Digital Index è uno strumento innovativo a disposizione delle imprese mediante i portali delle Camere di Commercio associate a Innexta. In particolare le piccole e medie imprese, grazie al tool tecnologico, in pochi clic potranno conoscere, comparare e individuare l’operatore fintech più adatto alle proprie esigenze. Nel database sono incluse le imprese che operano nei settori fintech dei pagamenti, assicurazioni/insurtech, crowdinvesting, blockchain/dlt, finanza e pianificazione, investimenti, real estate/proptech, big data & analytics, security & privacy, regtech.

I numeri del Fintech in Italia e all’estero

Nel 2018 il fintech è cresciuto in maniera vertiginosa, in particolare in Gran Bretagna e Germania. Più lenta la crescita delle transazioni nel nostro Paese (in valore assoluto pari a 36 miliardi di dollari contro i 216 dell’Inghilterra), secondo il rapporto sul settore redatto da Pwc e NetConsulting in forte ritardo rispetto al resto d’Europa nonostante i dati evidenzino una maturazione del settore piuttosto rapida e costante. Non è un caso, infatti, che in Italia il numero di startup innovative che offrono prodotti e servizi per il mondo finanziario rappresenti solo il 3% delle 10 mila società censite in Italia dal registro delle imprese.

I nostri canali social
go to top