• Piattaforma

    Il Tour POR FESR porta a Monza risultati e opportunità dai bandi regionali

    Ecco i quattro progetti del territorio vincitori della Call Hub Innovazione e Ricerca

    di redazione open innovation | 27 nov 2019

Quarta tappa a Monza per il Tour POR FESR, il percorso promosso dall’Autorità di Gestione POR FESR 2014-2020 che sta attraversando i capoluoghi delle 12 province lombarde per far conoscere i fondi europei e regionali a sostegno della crescita economica e sociale del territorio.

L’appuntamento la mattina del 27 novembre 2019 nella sala conferenze dell’Ufficio Territoriale Monza-Brianza è servito allora a illustrare, nello specifico, le misure a valere sul Programma Operativo FESR per lo Sviluppo Regionale Programmazione Europea 2014-

2020 aperte o di prossima apertura negli ambiti di Sviluppo e Innovazione, Università e Ricerca, Ambiente e Turismo.

Le iniziative presentate a imprese, enti locali e stakeholder sono tra le altre quelle di Al Via, Frim Fesr 2, Innodriver, Controgaranzie 2, Internazionalizzazione, Turismo attrattività 2, Efficienza energetica/rinnovabili e mobilità sostenibile.

I quattro progetti del territorio vincitori del bando “Call Hub”

Ci sono poi bandi già chiusi che hanno dato risultati importanti per la provincia di Monza e Brianza. Come quello della “Call Hub Ricerca e Innovazione”, con cui Regione Lombardia ha stanziato 114 milioni per 33 progetti innovativi che - si stima - genereranno sul territorio lombardo investimenti per 250 milioni di euro.

In particolare, 13 milioni sono andati a quattro progetti di aziende capofila della provincia di Monza e Brianza: segno della vitalità di un territorio che già rappresenta la terza provincia lombarda dopo Milano e Brescia per numero dei brevetti (la Lombardia è peraltro leader a livello nazionale, con quasi il 40% del totale dei brevetti presentati).

Nello specifico si tratta dei progetti “I label”, con capofila  Rtrama Spa, un’etichetta intelligente interattiva interamente stampata capace di adattare il suo messaggio a seconda degli stimoli esterni; “PRINCE”, capofila istituto italiano dei plastici Srl, per migliorare il processo di riciclo del PET da bottiglia; “SCC Innovation Hub & Living Lab Network”, con capofila Mediaclinics SRL, per la creazione di un nuovo sistema di analisi dei dati basato su Intelligenza artificiale; e infine di CEMP”, capofila Dell’Orto Spa; per la realizzazione di un innovativo sistema di propulsione smart completamente elettrico.

La Call precedente, quella degli Accordi per la Ricerca, aveva visto la provincia di MB protagonista con due accordi negoziali di grande impatto sul territorio: i progetti con capofila Candy e ST Microelettronics hanno coinvolto 13 partner (4 Grandi Imprese, 6 PMI e 3 Organismi di ricerca) per un totale di investimenti ammessi pari a circa 13,8 milioni di euro e un contributo a fondo perduto concesso complessivo pari a circa 7,2 milioni.

Ad altre cinque imprese del territorio erano arrivati invece 1,5 milioni dal vecchio bando FRIM FESR (quello nuovo si è aperto il 19 giugno di quest’anno).

 

I nostri canali social
go to top