• Redazione

    Robinson: “Il Foro regionale e l’impatto delle tecnologie innovative”

    Uno dei dieci esperti parla del suo contributo per costruire politiche e una formazione efficaci

    di redazione open innovation | 17 lug 2019

Conoscere le tecnologie più innovative - dalla Blockchain all’editing del DNA, dagli algoritmi di machine learning dell’Intelligenza artificiale alla bioinformatica. Quindi favorirne la comprensione e individuarne gli impatti possibili sulla società e sui modi di produzione.

Questi i compiti principali del Foro regionale per la Ricerca e l’Innovazione, organismo consultivo istituito da Regione Lombardia a supporto delle proprie politiche su questi temi centrali per lo sviluppo sociale ed economico del territorio.

Tra i dieci esperti internazionali selezionati da Regione per l’incarico di durata triennale c’è Douglas Robinson. Studioso attivo in Francia, di recente ha preso parte a Milano a una riunione del Foro e agli Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione, promossi sempre dall’ente regionale.

In quell’occasione ci ha parlato dei suoi principali interessi di ricerca, e in modo particolare delle previsioni sull’impatto che manifattura additiva e stampa 3D potranno avere sul mercato del lavoro, così come l’introduzione di robot:

 

 

In questo video, invece, Robinson spiega l’importanza di un approccio multidisciplinare nella formazione dei futuri specialisti della nuove tecnologie, perché siano in grado di comprenderne davvero gli effetti sociali. E ancora una volta fa riferimento alle potenzialità del contesto lombardo:

 

 

Qui infine l’esperto di social impact assessment - che lavora anche in team con  l’economista Mariana Mazzucato - spiega perché giudica molto positivamente l’approccio di Regione Lombardia all’innovazione:

 

 

A questo link maggiori dettagli sul Foro, con il profilo e gli ambiti di ricerca degli altri membri.

 

I nostri canali social
go to top