• OS - Notizie

    Scuola, intesa MIUR- RAI per programmi culturali, scientifici, di orientamento

    Rivolti a istituzioni scolastiche, studenti un pubblico ampio: più conoscenza in tv

    di redazione open innovation | 22/10/2021

Non si ferma l’impegno del Ministero dell’Istruzione insieme e Rai a supporto delle istituzioni scolastiche e della didattica, anzi si intensifica con nuovi programmi pronti a portare sempre più scienza e conoscenza in tv.

Dopo la vicinanza alla scuola italiana dei primi mesi di pandemia, fatta di produzioni ad hoc soprattutto sui canali Rai Cultura e Rai Ragazzi, la nuova partnership è pronta a toccare non solamente temi didattici, ma di cultura e conoscenza generale, dedicati non più solamente a studenti e istituzioni scolastiche, ma a un più ampio pubblico.

In questo modo, Rai e Ministero dell’Istruzione intendono raccontare in maniera piacevole e puntuale cosa accade al giorno d’oggi nelle scuole e di cosa si parla al loro interno, spiegando allo stesso tempi come stiano evolvendo il sistema e l’ambiente scolastico, dedicando uno spazio specifico al settore dell’istruzione tecnica e professionale, leva strategica di sviluppo del nostro Paese.

“Cercasi Talento”, questa la trasmissione dedicata all’orientamento verso gli Istituti Tecnici Superiori post-diploma che racconterà questo mondo attraverso la voce delle ragazze e dei ragazzi iscritti, mentre su Rai Scuola andrà in onda “Professione Futuro”, trasmissione dedicata all’orientamento agli Istituti Tecnici e Professionali, in onda tutti i mercoledì alle 11, dal 6 ottobre, oltre a una serie di 20 puntate sull’innovazione didattica, “Laboratorio Scuola”, che illustra metodologie, contenuti e strumenti.

Da martedì 5 ottobre, inoltre, alle 15.25, su Rai3, e alle 17.50, su Rai Storia, tornano i #maestri, con le conversazioni didattiche di Edoardo Camurri con protagonisti della cultura e grandi divulgatori scientifici.

Rai Ragazzi, invece, rinnova la trasmissione “La banda dei fuoriclasse”, che approfondisce le materie STEM E temi scientifici e tecnologici attraverso curiosità e sperimentazioni, mostrando qualche anticipazione di quello che il mondo scolastico riserverà agli studenti in futuro.

Una partnership che continua nel segno della tradizione e dell’innovazione allo stesso tempo, mettendo sempre più strumenti e competenze a supporto dei ragazzi e delle loro famiglie, perché come dichiarato dall’Amministratore Delegato Rai Carlo Fuortes, “è anche per merito del servizio pubblico radiotelevisivo se è stato possibile in qualche modo limitare la portata dei colpi che l’emergenza ha comunque inferto all’inclusione sociale, la cui difesa è tra i valori portanti di un’azienda come la Rai”.

CONDIVIDI
I nostri canali social