• Redazione

    “Lombardia Innovativa”, fino al 15/10 si può diventare “modelli d’impresa”

    On line dal 15/9 la terza finestra per candidare un partenariato attivo in R&I

    di redazione open innovation | 15/09/2021

È aperta dalle ore 14 del 15 settembre la terza finestra di “Lombardia Innovativa”, l’iniziativa di Regione Lombardia per valorizzare le imprese che sul territorio più di altre puntano su Ricerca e Innovazione.

A loro viene dunque offerta la possibilità di diventare modelli di innovazione, con un riconoscimento pubblico che ne favorisca l’ingresso in una rete di eccellenze e best practice, anche a livello internazionale, e che allo stesso tempo metta in moto un meccanismo di condivisione pubblica di queste buone pratiche.

Le candidature possono essere presentate da partenariati composti da soggetti pubblici e privati, guidati da eccellenze imprenditoriali che collaborano in ambito di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico.

Proprio nell’alleanza virtuosa tra imprese, atenei, startup e centri di ricerca in ottica di R&I risiede infatti secondo Regione una delle maggiori leve di sviluppo del territorio lombardo: non a caso, la formula del partenariato è alla base del bando regionale “Call Hub Ricerca e Innovazione”, che ha poi selezionato 33 progetti di eccellenza.

Per candidare il tuo “modello innovativo” di collaborazione clicca qui: c’è tempo fino al 15 ottobre (ore 14).

I vantaggi

Alle eccellenze imprenditoriali selezionate verrà attribuito un logo specifico, “Lombardia innovativa”; avranno visibilità nell’ambito di iniziative regionali e internazionali, promosse dai network europei di cui Regione Lombardia fa parte; verranno coinvolte in eventi e percorsi di confronto con la rete di interlocutori di Regione; attraverso il consorzio Simpler potranno usufruire di strumenti e iniziative di formazione e orientamento su programmi di finanziamento di Enterprise Europe Network - EEN, la principale rete europea di servizi alle PMI.

La selezione

Il meccanismo di vaglio delle candidature proposte è quello già sperimentato in occasione delle due precedenti finestre.

Tra i criteri per la valutazione ci sono competitività della filiera in cui sono attivi i partenariati, qualità dei partenariati, relazioni internazionali, innovazioni di prodotto e/o processo, attività di trasferimento tecnologico, un approccio di innovazione aperta e di Ricerca e Innovazione Responsabile (RRI).

Anche in questo caso, potranno essere selezionati non più di 5 “Modelli innovativi”.

 

I nostri canali social
go to top