Image for the news
Notizie

15/10/2021

Strategie industriali UE, il 20/10 segui l’InfoDay sugli “Euroclusters”

Fino al 30/11 bando da 42 milioni della Commissione Europea per 30 iniziative cross-settoriali

redazione open innovation

redazione open innovation

Regione Lombardia

Favorire l’implementazione delle nuove strategie industriali europee: questo l’obiettivo degli “Euroclusters” promossi dalla Commissione Europea, 30 iniziative di Joint Cluster strategici, cross-settoriali, interdisciplinari e trans-Europei, che mirano a rinforzare la strategia adottata nel marzo 2020 per un’Europa sempre più sostenibile e digitale.

Progetti che toccano diversi temi: dal miglioramento della rete di resilienza degli ecosistemi industriali attraverso interconnessioni delle catene di valore nel mercato europeo; all’adozione di processi e tecnologie più sostenibili, per accelerare e rafforzare il processo di trasformazione verso un’economia sempre più green e digital; passando per una forte riqualificazione della forza lavoro, l’attrazione di nuovi talenti e ingaggiando professionisti di livello internazionale per il settore; fino ad arrivare a una sempre maggiore internazionalizzazione dei mercati, per aumentare l’accesso alle forniture e alle catene di valore.

Il bando, dal valore complessivo di 42 milioni di euro, è aperto fino al prossimo 30 novembre alle ore 17 ed è rivolto a tutte le reti di cluster o altre organizzazioni che abbiano come proprio obiettivo principale la transizione green e digital.

Per illustrare nel dettaglio il bando a tutti i soggetti interessati, l’EISMEA (European Innovation Council and SMEs Executive Agency) ha organizzato un Infoday il prossimo 20 ottobre.

Per registrarti all’evento on line - aperto a tutti, ma rivolto principalmente a Cluster e altre organizzazioni -clicca qui.

In allegato l’agenda dell’evento.

Tutte le proposte dovranno riguardare obbligatoriamente uno di questi 14 ecosistemi: turismo, mobilità/trasporti, aerospaziale/difesa, costruzione, agroalimentare, industrie ad alta intensità energetica, tessile, industrie creative e culturali, digitale, energia rinnovabile, elettronica, commercio al dettaglio, economia sociale e di prossimità, salute.

A questi si aggiunge un filone “ibrido” che non ha un focus su un ecosistema in particolare, ma si concentra sull’incrocio di vari di essi.

 

Tag di interesse
There are no areas of interest associated with this content