Verrà aperta una nuova finestra
Image for the news
Platform

14/04/2022

Siderurgia, verso un ecosistema circolare: il 27/4 segui l’evento AFIL

Confronto con i principali player dell’acciaio sulle opportunità regionali nel settore metallurgico

Redazione Open Innovation

Redazione Open Innovation

Regione Lombardia

L’Italia è il decimo produttore mondiale di acciaio con 20,4 milioni di tonnellate nel 2020, ed è il secondo in Europa, coprendo il 14,6% dell’intera produzione. La Lombardia, in particolare, gioca un ruolo fondamentale e riconosciuto nel settore metallurgico, concentrando nei suoi territori il 65% della produzione di acciaio italiana.

La filiera dell’acciaio lombardo è altamente specializzata e integrata con altri rilevanti comparti della manifattura regionale che utilizzano l’acciaio per la produzione di componenti e prodotti ad alto valore aggiunto.

L’innovazione di oggi e quella di domani

Tale filiera ha introdotto importanti elementi di innovazione negli assetti tecnologici, organizzativi e finanziari, con l’obiettivo di garantire alti livelli di qualità, produttività, migliori condizioni di sicurezza e, soprattutto, una maggiore sostenibilità, visto che l’acciaio è un settore energy-intensive e ad alto impatto ambientale.

Anche alla luce dell’attuale contesto, sono però numerose le sfide ancora da affrontare. In termini di Economia Circolare, la produzione dell’acciaio lombardo già proviene per l’80% da rifiuti metallici. Ma il processo genera scorie che vengono attualmente conferite in discarica, e che invece potrebbero trovare nuovi impieghi in altri settori, se opportunamente trattate.

I principali player dell’acciaio lombardo si sono riuniti nel Cluster AFIL-Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia per concepire e implementare un modello di economia circolare dell’acciaio lombardo, in cui le scorie prodotte vengono opportunamente trattate e utilizzate in altri settori industriali con lo scopo di limitare gli impatti e di generare opportunità di business in ottica di sistema regionale.

Per l’implementazione di un tale modello occorre uno sforzo corale che includa l’adozione di tecnologie innovative, la messa a punto di applicazioni secondarie in una logica inter-settoriale, l’evoluzione della normativa e l’adozione di nuovi modelli di business circolari nelle filiere industriali. 

L’appuntamento  

Il 27 aprile 2022 dalle 9:00 alle 12:30, nell’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia, AFIL in collaborazione con AIM – Associazione Italiana di Metallurgia organizza un evento in cui le imprese dell’acciaio presenteranno tale modello di economia circolare, insieme alle esperienze già in atto e le sfide.

Lo scopo è quello di aggregare ulteriori imprese e portatori di interesse per costituire una filiera regionale compatta e di grande massa critica, che possa implementare il modello circolare nel futuro immediato, nel solco delle politiche di specializzazione industriale della Regione Lombardia e sfruttando le opportunità di finanziamento che si stanno rendendo disponibili.

All’evento interverranno Tenova, Tenaris Dalmine, Feralpi, ORI Martin, Federacciai, Italcementi, Confindustria Brescia, Unicalce, Iren, Regione Lombardia, Arpa/Ispra (Tbc).

Per un percorso congiunto con le Istituzioni Regionali, interverrà all’evento l’Assessore Raffaele Cattaneo dell’Assessorato all’Ambiente e al Clima di Regione Lombardia, insieme ad altri rappresentanti regionali.

L’evento si terrà in modalità ibrida.

È richiesta la registrazione gratuita, sia per la partecipazione in presenza che da remoto, al questo link.

Per ulteriori informazioni e richieste si può scrivere a elena.mossali@afil.it.

Tag di interesse
There are no areas of interest associated with this content