• Focus on: La pandemia di coronavirus può migliorare le nostre scuole?

    di redazione open innovation

"Da quando il virus Covid-19 ha iniziato a diffondersi, i cittadini europei, come altre persone in tutto il mondo, sono stati messi alla prova in tutti gli aspetti della vita: salute e benessere, mezzi di sussistenza e occupazioni, legami familiari e relazioni sociali. Mentre alcuni paesi stanno ora iniziando la graduale revoca delle restrizioni, la vita come la conoscevamo prima rimane in gran parte sospesa. Scuole, asili nido e università sono ancora fortemente colpiti e riapriranno solo molto gradualmente nelle prossime settimane e mesi. Tuttavia, mentre la situazione attuale solleva continue sfide, potrebbe potenzialmente trasformarsi in un'opportunità per migliorare i nostri sistemi educativi, se siamo in grado di imparare da questa esperienza.

Con le scuole chiuse in tutta Europa, gli insegnanti hanno dovuto sviluppare pratiche di insegnamento alternative spesso con una formazione molto limitata nell'istruzione a distanza.  I genitori di bambini in età scolare, d'altra parte, hanno dovuto improvvisamente bilanciare il loro lavoro o accordi di telelavoro con gli sforzi per sostenere le attività scolastiche a casa dei loro figli.

Nel migliore dei casi, gli insegnanti sono riusciti a cooperare con colleghi e genitori per garantire la continuità dell'apprendimento e dello sviluppo dei loro studenti. Tuttavia, alcuni insegnanti lottano con l'IT, mantenendo la motivazione e il livello di coinvolgimento dei propri studenti o valutando risultati e progressi. Alcuni genitori sono sopraffatti dal loro ruolo aggiuntivo di insegnante temporaneo. E una delle maggiori preoccupazioni è che la disuguaglianza si sta allargando, poiché le famiglie con un basso livello di istruzione, barriere linguistiche o deprivazione materiale, inclusa la mancanza di risorse fisiche come computer o Internet ad alta velocità, non sono in grado di sostenere l'apprendimento a distanza dei propri figli.

Alcuni governi europei hanno preso provvedimenti immediati per garantire il sostegno alle famiglie più svantaggiate. In Spagna, una legge recentemente adottata stabilisce che le famiglie con bambini che ricevono i pasti scolastici hanno diritto a un aiuto finanziario o alla fornitura diretta di cibo durante la chiusura delle scuole. Il governo olandese ha stanziato 2,5 milioni di euro per acquistare laptop per gli studenti in generale e nell'istruzione professionale che non dispongono di attrezzature adeguate a casa. In Portogallo, un canale televisivo nazionale trasmette lezioni in varie materie per tutti gli studenti in età scolare obbligatori, in particolare quelli senza accesso a Internet e / o computer. Una guida specifica rilasciata dal Dipartimento per l'Istruzione e le Competenze in Irlanda fornisce consulenza e risorse concrete a scuole e insegnanti per supportare gli studenti in contesti primari e post-primari a rischio di svantaggio educativo.

Iniziative simili possono essere trovate altrove in Europa. Rappresentano alcune delle risposte più urgenti e fondamentali necessarie per affrontare le disuguaglianze sociali ed educative nelle nostre società che la pandemia di coronavirus ha ingigantito."

 

FONTE: https://eacea.ec.europa.eu/national-policies/eurydice/content/focus-can-coronavirus-pandemic-improve-our-schools_en

AUTORE: EACEA _EURYDICE

Puoi essere il primo a lasciare un contributo

I nostri canali social
go to top