• Un'indagine sulle misure di controllo della trasmissione durante i primi 50 giorni dell'epidemia COVID-19 in Cina

    di redazione open innovation

In risposta allo scoppio di un nuovo Corona Virus (COVID-19) nel dicembre 2019, la Cina ha vietato i viaggi da e verso la città di Wuhan il 23 gennaio 2020 e ha attuato una risposta di emergenza nazionale. L'arresto di Wuhan è stato associato all'arrivo ritardato di COVID-19 in altre città di 2,91 giorni. Le città che hanno implementato misure di controllo hanno riportato preventivamente un minor numero di casi in media (13,0) nella prima settimana dei loro focolai rispetto alle città che hanno iniziato il controllo in seguito (20.6). La sospensione dei trasporti pubblici intracity, la chiusura di luoghi di intrattenimento e il divieto di incontri pubblici sono stati associati a riduzioni in caso di incidenza. La risposta nazionale alle emergenze sembra aver ritardato la crescita e limitato le dimensioni dell'epidemia di COVID-19 in Cina, evitando centinaia di migliaia di casi entro il 19 febbraio (giorno 50).

 

FONTE: https://science.sciencemag.org/content/368/6491/638   

AUTORE: Huaiyu Tian, Yonghong Liu, Yidan Li, Chieh-Hsi Wu, Bin Chen, Moritz U. G. Kraemer, Bingying Li, Jun Cai, Bo Xu, Qiqi Yang, Ben Wang, Peng Yang, Yujun Cui, Yimeng Song, Pai Zheng, Quanyi Wang, Ottar N. Bjornstad, Ruifu Yang, Bryan T. Grenfell, Oliver G. Pybus, Christopher Dye – Science

Puoi essere il primo a lasciare un contributo

I nostri canali social
go to top