callhub poster

Fluidica Digitale per le Scienze della Vita

  • Abstract

    Obiettivo finale del progetto è la realizzazione di una piattaforma fluidica standardizzata e abilitante per lo sviluppo di dispositivi e apparecchiature biomedicali per infusione ospedaliera e domiciliare, piattaforma che permetta il superamento dei limiti tecnologici imposti dai dispositivi esistenti. La piattaforma fluidica innovativa e di precisione sarà basata su tecnologie già in possesso delle aziende partner del Progetto e consentirà di realizzare componenti fluidici miniaturizzati, estremamente precisi ed affidabili, controllabili da remoto, totalmente silenziosi e con predisposizione per il monouso. In particolare, il controllo remoto favorirà lo sviluppo di dispositivi a supporto del monitoraggio e somministrazione di terapie parenterali ed enterali, nonché di somministrazione di farmaci, favorendo la diffusione di pratiche cliniche ospedaliere e domiciliari, attualmente limitate da fattori tecnologici, che il Progetto intende superare. In particolare, a partire dalla suddetta piattaforma, il progetto svilupperà innovativi sistemi infusionali per 4 ambiti terapeutici/assistenziali: 1) degenza in reparto (DEG); 2) nutrizione artificiale domiciliare (NAD); 3) chemioterapia e terapie nella fase di palliazione (CHEM); 4) rianimazione (RIA).

  • Descrizione

    Relativamente a DSF vengono di seguito riportate le principali innovazioni attese dal progetto rispetto ai 4 ambiti applicativi. Degenza in reparto (DEG) -Innovazione di prodotto consentirà di realizzare un sistema infusionale completo per monitorare i pazienti in reparto accentrando il controllo. -Innovazione di processo consentirà un significativo miglioramento sia della qualità e dell’efficacia dell’assistenza in reparto da parte del personale infermieristico e assistenti sanitari. -Innovazione di servizio comporterà: maggior comfort per i pazienti in termini di qualità del ricovero; notevole risparmio di tempo ed energie per il personale sanitario; facile gestione dei dati e compilazione del diario clinico giornaliero. Nutrizione artificiale domiciliare (NAD) -Innovazione di prodotto consentirà di miniaturizzare il dispositivo, rendendolo anche trasportabile, ridurre i consumi allungando la durata di funzionamento, trasmettere e ricevere dati per avere controllo remoto. - Innovazione di processo porterà a una maggior uniformità dell’assistenza ai pazienti NAD; controllo quotidiano in tempo reale della compliance alle terapie (volumi infusi e durata); gestione immediata delle complicanze minori per evitare interventi al domicilio o accessi ospedalieri. - Innovazione di servizio produrrà maggior comfort per i pazienti in termini di autonomia (dispositivi portatili e silenziosi) e qualità di vita; assistenza ai care-giver con potenziale riduzione dei costi indiretti (giornate lavorative perse); miglioramento della qualità di vita e maggior personalizzazione del supporto NAD (variazioni prescrittive in tempo reale). Chemioterapia e terapie nella fase di palliazione (CHEM) - Innovazione di prodotto. Analogo a NAD. - Innovazione di processo garantirà un miglioramento dell’assistenza dei pazienti sia a domicilio che in reparto; il controllo quotidiano in tempo reale della compliance alle terapie (volumi infusi e durata); la gestione immediata delle complicanze o dei dosaggi, evitando così costi inutili per interventi a domicilio o ospedalizzazioni. -Innovazione di servizio. comporterà un maggior comfort per i pazienti in termini di autonomia (dispositivi portatili e silenziosi) e qualità della vita; maggior personalizzazione della terapia (soprattutto nella terapia del dolore) con variazioni prescrittive in tempo reale; facile gestione dei dati e memorizzazione delle variazioni nella terapia. Rianimazione (RIA) -Innovazione di prodotto permetterà di miniaturizzare il dispositivo rendendolo leggero e facilmente trasportabile, garantirà il monitoraggio in tempo reale della terapia e la possibilità di controllo da remoto della velocità di infusione e creerà una vera e propria piattaforma che permetterà l’utilizzo, il monitoraggio e il controllo di più pompe utilizzate contemporaneamente. - Innovazione di processo consentirà un significativo miglioramento della qualità e dell’efficacia dell’assistenza in reparto; in particolare permetterà la gestione di più dispositivi contemporaneamente monitorando e mem

  • Approfondimento tecnico

    L’obiettivo di Ricerca e Sviluppo del progetto è la creazione di dispositivi medici infusionali, leggeri, controllati da remoto ed integrati con altri dispositivi. Il punto di partenza sono una gamma di valvole con le seguenti caratteristiche: piccola, silenziosa, dotata elettronica embedded per il controllo in anello chiuso con lettura di dati flussimetrici. Pompe ad ingranaggi caratterizzate da elevata precisione, affidabilità e ripetibilità. Sensori ottici in grado di determinare “l’impronta digitale” del fluido tramite l’utilizzo di tecnologia laser recentemente sviluppata e brevettata da Fluid-o-Tech. I dispositivi saranno sviluppati integrando queste tecnologie attraverso: creazione di elettronica per la gestione dei sistemi da remoto; creazione interfacce web per accesso dati collezionati dai dispositivi; connessione tra dispositivi mobile; modelli fluidodinamici in-vitro per il benchmark dei dispositivi sviluppati in condizioni di infusione realistiche; integrazione dei dispositivi sviluppati in un reparto pilota presso la struttura ospedaliera; definizione dei vincoli di design imposti da aspetti regolatori e di sicurezza; gestione dati e sicurezza nella trasmissione. Grazie allo sviluppo di una piattaforma fluidica modulare per le Scienze della Vita, il progetto ha forte impatto (anche tecnologico) sul territorio lombardo. L’Hub territoriale proposto sarà un centro di competenza lombardo per la Fluidica nelle Scienze della Vita, consentendo: l’applicazione delle ultime e più avanzate tecnologie fluidiche, elettroniche e IoT al mondo del biomedicale; lo sviluppo di apparecchiature ad alte prestazioni, portatili e indossabili, con costi contenuti; lo sviluppo di nuovi protocolli terapici personalizzati. Grazie all’utilizzo dei materiali intelligenti, dell’ICT, e della meccatronica sarà possibile realizzare nuovi prodotti fortemente innovativi, che consentiranno alle imprese del territorio e ai centri di ricerca di proporsi al mercato con soluzioni all’avanguardia mondiale. 

  • Highlight

    Questo progetto, inizialmente declinato nello studio di 4 applicazioni specifiche, ambisce a essere pilota nella realizzazione di componenti che definiscano una prima piattaforma di fluidica innovativa, che ha enormi potenzialità di sviluppo attraverso l’aggregazione di altre imprese specialistiche del territorio lombardo e altri attori del biomedicale per accelerare il processo di innovazione e le ricadute in campo biomedicale e industriale incidendo su un ampio bacino di utenti in Lombardia.

     

    L’Innovazione di servizio garantita da DSF comporterà un notevole miglioramento nella gestione dei pazienti in terapia intensiva: il monitoraggio dei parametri vitali e delle sostanze erogate da dispositivi differenti e il controllo da remoto delle sostanze erogate, garantirà il mantenimento della distanza personale sanitario-paziente evitando il più possibile il contatto tra i due che potrebbe causare infezioni o contagi.

  • Impatto territoriale

    Il progetto è di fatto incentrato sulla trasformazione digitale di servizi e ambienti sul territorio Lombardo. L’area geografica di focalizzazione del progetto che pure intende aver un respiro nazionale, europeo e internazionale, su cui insiste e/o dovrà insistere l’intervento è composta dalle seguenti province: 

    • Milano
    • Monza e della Brianza
    • Pavia

  • Impatto S3

    INDUSTRIA DELLA SALUTE

    IS1 Benessere

    IS1.1 Sviluppo di applicazioni tecnologiche, anche con tecnologie ICT, innovative per realizzare nuovi ambienti domestici e lavorativi più accoglienti, sicuri e accessibili per migliorare lo stato di benessere delle persone, con particolare attenzione agli anziani e ai disabili.

     

    Il progetto si sviluppa nell’area di specializzazione primaria Industria della Salute, con un forte impatto anche sull’area di specializzazione Manifatturiero Avanzato. Il progetto avrà effetti diretti su: benessere delle persone (IS1), invecchiamento attivo (IS3), disabilità e rianimazione (IS4), nuovi approcci terapeutici (IS6). In particolare la nuova piattaforma fluidica permetterà una forte evoluzione dei sistemi infusionali, con monitoraggio in tempo reale delle apparecchiature, delle condizioni cliniche dei pazienti, nonché la fornitura di un’assistenza clinica personalizzata e tempestiva. Tale linea di sviluppo si colloca nei temi: a) IS 1.1 - Sviluppo di applicazioni tecnologiche, anche con tecnologie ICT, innovative per realizzare nuovi ambienti domestici e lavorativi più accoglienti, sicuri e accessibili per migliorare lo stato di benessere delle persone, con particolare attenzione agli anziani e ai disabili; b) IS 1.3 - Sviluppo di tecnologie e dispositivi per facilitare l’autogestione della salute; c) IS 1.4 - Sviluppo di strumenti e sistemi innovativi di aiuto a familiari e caregiver in presenza di persone con disabilità gravi.

  • Ambito europeo

    Le attività del progetto sono collegabili a quelle relative all’ambito Health, in particolare alle call “Better Health and care, economic growth and sustainable health system, all’interno del Workprogramme n. 8, “Health, demographic change and wellbeing”.

LOGO DEL PROGETTO
  • Fluidica Digitale per le Scienze della Vita

  • Acronimo
    DSF (Digital Smart Fluidics)
  • Ecosistemi
    • Salute e life science
  • Numero componenti team
    69
  • Keyword
    Piattaforma fluidica intelligente, dispositivi biomedicali, infusioni ospedaliere, assistenza domiciliare, salute, monitoraggio, chemioterapia, terapia del dolore, nutrizione artificiale, rianimazione, life science
  • Valore economico progetto
    7.715.695,91 €

    Valore economico finanziamento
    3.326.178,36 €
  • Partner
    - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA - FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO - MC2 S.R.L. - SIDAM S.R.L. - PRIMA LAB SA

    Capofila
    Fluid-o-Tech Srl
go to top