callhub poster

Landscape Monitoring. For Everyone. From Space

  • Abstract

    NOCTUA è un progetto pilota per lo sviluppo di un servizio commerciale di raccolta, elaborazione, analisi e distribuzione di dati satellitari pensato per il territorio lombardo. Grazie all’utilizzo di un satellite di categoria smallsat (~200kg di massa, ~0.5m3 di volume) equipaggiato con un radar ad apertura sintetica (SAR) Noctua permetterà di monitorare lo stato di salute di manufatti ed infrastrutture –come aeree urbane, edifici, ospedali, scuole, beni culturali, ponti, viadotti, e dighe.)– e risorse naturali –come ghiacciai, versanti montani, fiumi, implementando per la prima volta un segmento spaziale ad alte prestazioni e basso costo, potenzialmente accessibile a amministrazioni locali, soggetti privati, e paesi emergenti.

  • Descrizione

    Il progetto NOCTUA comprende tre segmenti: 

    • Un segmento spaziale costituito da un satellite con sensore SAR;
    • Un segmento di elaborazione e interpretazione dati basato su tecnologia cloud; 
    • Un segmento utente per il monitoraggio del territorio accessibile via web. 

    Grazie alla possibilità di combinare più satelliti in una costellazione, il sistema è scalabile e utilizzabile per il monitoraggio di   regioni più ampie e complesse. . noltre, il costo di implementazione del segmento spaziale –significativamente più basso rispetto ai satelliti SAR tradizionale– rende questa tecnologia accessibile a un gran numero di attori pubblici e privati, incluse le economie emergenti. Infine, l’utilizzo della tecnologia cloud consente l’intergrazione di dati provenienti da sorgenti diverse, quali sensori di terra, airborne, e da programmi spaziali come Copernicus e CosmoSkyMed, in modo da poter soddisfare clienti commerciali ed istituzionali di varie aree del mondo.

  • Approfondimento tecnico

    Il segmento spaziale è basato su ION Satellite Carrier, un veicolo di ultima generazione ad alta affidabilità progettato e costruito da D-Orbit. La piattaforma ION è caratterizzata da un rapporto tra massa totale e carico utile vicino al 60% (contro il 40% dei satelliti attuali) e da un costo accessibile ,un livello elevato di ridondanza e una vita utile prevista di almeno 3 anni. In questo progetto, la piattaforma satellitare ION verrà modificata in termini di struttura, generazione di potenza, e sistemi di comunicazione in modo da supportare il sensore radar ad apertura sintetica sviluppato da Radarsensing. Queste modifiche renderanno la piattaforma satellitare ION capace di accogliere, in futuro, altri tipi di sensori. Radarsensing, parte del gruppo Metasensing, ha un’esperienza decennale nella produzione di sensori terrestri e airborne per clienti in tutto il mondo. Da circa due anni Radarsensing lavora per sviluppare radar ad altissima risoluzione (ben sotto il metro) in banda radio X di concezione spaziale. Il progetto NOCTUA permetterà a Radarsensing di validare in orbita la propria tecnologia, sia come parte di un sistema satellitare completo in combinazione con ION, sia in maniera indipendente, così da attaccare un mercato in grandissima crescita. Il segmento terrestre, basato sulla piattaforma cloud Azure di Microsoft, sarà attivo per tutta la durata del progetto. Nella fase di progettazione e sviluppo verrà implementato un profilo a basso costo adatto a test e verifiche di funzionamento; successivamente, quando il satellite sarà in orbita, il profilo verrà scalato in modo da adattarlo alla fase operativa. La Fondazione Eucentre mette a disposizione una piattaforma webgis che costituirà la base per le valutazioni di rischio. La piattaforma attualmente ha un nutrito database di strutture e infrastrutture distribuite suo territorio Lombardo, tra cui 116 presidi ospedalieri (1448 edifici), 7101 edifici dell’anagrafe dell’edilizia scolastica del MIUR, 77 dighe in terra. Tale piattaforma potrà essere integrata con i dati relativi alle strutture di interesse.

  • Highlight

    Il progetto poggia su fondamenta tecnologiche e infrastrutturali che i partner già possiedono, e che saranno sviluppate ulteriormente, dando vita a nuovi prodotti e servizi. Per quanto riguarda il segmento spaziale, sia D-Orbit che  Radarsensing hanno consolidato una esperienza notevole nei settori di loro pertinenza del progetto NOCTUA. D-Orbit ha sviluppato ION Satellite Carrier, una piattaforma satellitare da 150kg capace di trasportare e rilasciare in orbita in maniera precisa un lotto di  satelliti , . Il volo inaugurale è previsto per fine Marzo 2020 a bordo del lanciatore spaziale italiano VEGA. L‘evoluzione della piattaforma, è attualmente in fase di sviluppo nell’ambito di un progetto co-finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea. Il lancio di una seconda piattaforma ION con capacità superiori a quelle del lancio inaugurale è prevista per il mese di Dicembre 2020.

  • Impatto territoriale

    Il progetto,  inizialmente incentrato sulla trasformazione digitale di servizi e ambienti sul territorio delle 12 province lombarde, può essere esteso a livello nazionale, europeo, internazionale

  • Impatto S3

    AEROSPAZIO (SPAZIO)

    AS3 Applicazioni e tecnologie dallo spazio per la società

    AS3.1 Sviluppo di applicazioni innovative downstream tramite l’integrazione di tecnologie aerospaziali con quelle terrestri, con particolare attenzione al monitoraggio in tempo reale della sicurezza del territorio e delle infrastrutture, della entità e distribuzione degli esposti e della loro vulnerabilità, alla prevenzione e riduzione dei rischi di origine naturale e antropica, alla analisi dei rischi e gestione delle emergenze.

    Il progetto NOCTUA garantirà ai membri del partenariato una posizione di avanguardia nelle rispettive aree di competenza, e la regione Lombardia si avvantaggerà dei risultati previsti, sia a livello di utilizzazione dei risultati di osservazione della Terra sul territorio che a livello di indotto industriale e manufatturiero. Il progetto è innovativo sia nei singoli segmenti sia a livello complessivo. A livello di segmento, si svilupperanno tecnologie spaziali di grande rilievo, come il primo satellite di classe smallsat con tecnologia SAR ad alta risoluzione ben al di sotto di un metro, e tecniche di analisi e utilizzazione di informazioni per il monitoraggio delle infrastrutture e del territorio e risposta alle emergenze di avanguardia. Dal punto di vista complessivo, si tratta di uno dei pochissimi servizi di osservazione della Terra end-to-end commercialmente disponibili al mondo.

  • Ambito europeo

    Le attività del progetto sono facilmente collegabili a quelle relative all’ambito Space 2018-2020, in particolare alle call “Hearth observation, all’interno del Workprogramme n. 5.iii. “Leadership in Enabling and Industrial Technologies – Space”

LOGO DEL PROGETTO
  • Landscape Monitoring. For Everyone. From Space

  • Acronimo
    NOCTUA
  • Ecosistemi
    • Connettività e informazione
  • Numero componenti team
    86
  • Keyword
    Monitoraggio, territorio, satellite, spazio, radar, sensore SAR, sensori di terra, airborne, programma Copernicus, CosmoSkyMed, sistema Azure, ghiacciai, infrastrutture, foreste, gestione emergenze, risorse naturali, tecnologia, cloud, on-demand
  • Valore economico progetto
    9.241.757,20 €

    Valore economico finanziamento
    4.937.115,82 €
  • Partner
    - RADARSENSING S.R.L. - FONDAZIONE EUCENTRE - CENTRO EUROPEO DI FORMAZIONE E RICERCA IN INGEGNERIA SISMICA - IUSS - ISTITUTO UNIVERSITARIO DI STUDI SUPERIORI - TRE ALTAMIRA S.R.L. - BETA 80 S.P.A. SOFTWARE E SISTEMI S.P.A.

    Capofila
    D-ORBIT S.P.A.
go to top