• Principali iniziative dell'Unione europea per fronteggiare l'impatto economico-sociale della pandemia COVID-19

    di redazione open innovation

11 novembre 2020

In uno studio dettagliato, il Servizio Studi Camera e Senato analizza le ricadute della crisi sanitaria sui paesi dell’Eurozona e l’Italia

 

Una scheda di sintesi del presenta l'impatto della crisi sul piano socio-economico.  Secondo le più recenti previsioni economiche della Commissione Europea (luglio 2020), complessivamente il PIL dell'UE dovrebbe contrarsi dell'8,3% nel 2020, per rimbalzare nel 2021 ad un tasso di crescita del 6,1%.

Per l'eurozona, invece, si prevede una contrazione del PIL dell'8,7% nel 2020 e un rimbalzo del 5,8% nel 2021. Per l'Italia, la Commissione europea stima una contrazione del PIL dell'11,2% nel 2020 e poi un rimbalzo del 6,1% nel 2021.

 

FONTE: http://documenti.camera.it/leg18/dossier/pdf/AT039.pdf

AUTORE: Servizio Studi Camera e Senato

 

Puoi essere il primo a lasciare un contributo

go to top