• Piattaforma

    Alla Bocconi un centro di ricerca sugli impatti della pandemia

    Covid crisis lab, Laboratory for Coronavirus Crisis Research avrà un approccio interdisciplinare

    di redazione open innovation | 14 mag 2020

L’università Bocconi di Milano ha riunito oltre 30 ricercatori tra economisti, statistici, esperti di Artificial Intelligence, demografi, politologi, giuristi e in generale scienziati sociali guidati  dall’epidemiologa Alessia Melegaro, professore associato di Demografia e statistica sociale, per studiare e contrastare gli impatti pesantissimi che l’emergenza Coronavirus sta generando.

Covid crisis lab, Laboratory for Coronavirus Crisis Research, questo il nome del nuovo centro di ricerca, sarà basato su quattro aree tematiche chiave per l’interpretazione della situazione attuale: Economia, finanza e imprese; Salute; Società e Sistema legale. L’approccio sarà interdisciplinare, come richiesto da scenari complessi.

Per la parte economica la ricerca si avvale del lavoro di macroeconomisti e ricercatori in Finanza e Management per studiare e comprendere gli impatti della pandemia sull’economia in generale, sul settore finanziario e sulle imprese; l’attività di ricerca sul tema “Salute” contribuirà alla comprensione della diffusione delle epidemie, attraverso il miglioramento dei modelli che caratterizzano l’epidemia e il comportamento sanitario degli individui, il suo impatto sulla salute, la gestione degli ospedali e dei settori sanitari e lo sviluppo di nuovi strumenti per tracciare e monitorare l’epidemia grazie all’uso dell’Intelligenza Artificiale.

Per la “Società” sono scesi in campo sociologi, economisti, storici e informatici, uniti nello sforzo di delineare l’impatto a breve e lungo termine delle pandemie sulla società e sulle persone. Per fare un esempio, si sta valutando il rapporto tra fiducia e istituzioni negli Stati Uniti durante l’epidemia da Covid-19, mentre un altro studio analizza l’importanza dei legami familiari e delle interazioni sociali tra generazioni sul potenziale di trasmissione di Covid-19.

Infine per quanto riguarda gli aspetti legali il lavoro di studiosi di scienze giuridiche indagherà l’effetto della crisi sulla deroga alle regole ordinarie di corporate governance e mira, inoltre, comprendere analogie, differenze e peculiarità delle reazioni nazionali e degli organismi sovranazionali all’emergenza sanitaria dettata dal coronavirus.

I nostri canali social
go to top