• Piattaforma

    Campus Party, Milano capitale dell’innovazione tra giovani talenti e il padre del World Wide Web

    Dal 24 al 27 luglio a Rho Fiera. Regione: coinvolgeremo i ragazzi con Open Challenge

    di redazione open innovation | 09 lug 2019

Sbarcherà a Milano tra 4 mila ragazzi accampati in tenda Sir Tim Berners-Lee, l’inventore del World Wide Web, ospite d’eccezione a Milano di Campus Party, evento internazionale su innovazione e creatività.

La terza edizione italiana, organizzata con il contributo di Regione Lombardia, si terrà negli spazi di Rho Fiera dal 24 al 27 luglio. Quattro giorni per rendere Milano capitale dell’innovazione, tra speaker internazionali, droni e robot, spazi e incontri dedicati a tutte le tecnologie emergenti. E naturalmente con i giovani talenti veri protagonisti dell’evento, accampati o meno in una delle 4 mila tende messe a disposizione in Fiera.

Quest’anno, per loro, sono previsti anche percorsi di formazione verticali: riconosciuti tramite un attestato, erogato da Cineca, che potrà essere utilizzato come certificazione di soft skills e - su richiesta - convertito in Crediti Formativi Universitari (CFU) dalle Università che lo consentiranno.

Un Campus per i futuri lavoratori dell’industria 4.0

Campus Party aggiorna così una formula consolidata, mix tra full immersion tecnologica e divertimento. L’orizzonte dispiegato davanti ai 250 speaker, ai 4 mila ‘campuseros’ pronti a dormire in Fiera e ai 20 mila visitatori attesi è però dei più seri. L’Italia presenta un gap tecnologico tutto da recuperare.

Sull’Indice di digitalizzazione dell’economia e della società (DESI) 2019 dell’Unione Europa, ad esempio, l’Italia si colloca in quartultima posizione in generale e al terzultimo posto nell’ambito della formazione digitale della forza lavoro. L’86% delle imprese italiane poi risulta a un livello di digitalizzazione “basso” o “molto basso” e circa il 40% è ancora priva di un programma per la trasformazione digitale (Fonte: Eurostat).

Anche per questo, Campus Party punta a essere un grande momento di incontro tra talenti e imprese: nei prossimi 5 anni queste ultime e la pubblica amministrazione ricercheranno quasi 300 mila lavoratori con specifiche competenze matematiche e informatiche, digitali o connesse a “Industria 4.0” (fonte: Unioncamere Excelsior).

Da Regione la proposta di coinvolgimento in Open Challenge

Da qui l’attenzione all’evento da parte degli atenei: anche quest’anno è stata confermata la partnership con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), arricchita dalla novità dei percorsi formativi di cui sopra e con più di 16 Università partner.

E l’attenzione delle istituzioni verso quelli che saranno i lavoratori di domani, ricchi di competenze tecnologiche e di attitudine all’innovazione: “L’innovazione rappresenta un punto cardine nelle politiche di Regione Lombardia e Campus party si conferma un’ottima opportunità per far emergere le idee degli studenti - sottolinea allora Fabrizio Sala, Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione –. Abbiamo intenzione di coinvolgere attivamente i ragazzi di Campus Party nel progetto di Regione Lombardia ‘Open Challenge’, la sezione della Piattaforma Open Innovation dedicata all’incontro tra domanda e offerta di innovazione.

“Qui le imprese che lo desiderano possono già oggi pubblicare le proprie sfide tecnologiche e, a partire da settembre, raccogliere proposte innovative proprio da gruppi di studenti, singoli ricercatori, università e dai centri di ricerca - ha spiegato il vicepresidente -. Si tratta anche di una possibilità concreta di crescita professionale e di inserimento di questi studenti nel mondo del lavoro”.

Il programma

Oltre al keynote speaker Sir Tim Berners-Lee, main speaker saranno Aimee van Wynsberghe, co-founder e co-director della Foundation for Responsible Robotics; Daniele Bigi, Visual Effect Supervisor Industrial Light & Magic, Gino Strada, Medico, fondatore di Emergency e Valeria Cagnina, 18 anni, Co–Founder e Mentor “OFpassiON S.n.c.”.

E ancora, tra gli altri, Mattia Barbarossa, premiato dall’ESA a soli 18 anni per un progetto sullo scambio di carichi spaziali, Elisabetta Liuzzo, ricercatrice dell’Inaf, Istituto Nazionale di Astrofisica, che fa parte del team che ha sviluppato il software per catturare la prima immagine in assoluto di un buco nero, lo YouTuber e divulgatore scientifico Adrian Fartade, Cassia Moraes, Presidente del Youth Climate Leader Programme, organizzazione sostenuta dalle Nazioni Unite per il cambiamento climatico, e tra i Fellows di Obama Foundation.

Tra i temi affrontati: spazio, digital health, sustainability, nanotecnologie, neuroscienze, coding, 5G, blockchain, A.I., VR/AR, cryptocurrencies, software engineering, cyborg, extended reality, digital life, quantum computing, digital activism, privacy & cybersecurity e digital ethic.

Sir Tim Berners-Lee ascolterà anche le presentazioni dei quattro finalisti della “call for ideas” globale lanciata nei giorni scorsi da Campus Party e chiamata “WORLD WIDE WE_”: una ricerca sviluppata insieme a Kantar che coinvolgerà tutto il network dei campuseros, 650 mila persone in 14 Paesi.

L’agenda dell’evento su italia.campus-party.org/agenda.

 

I nostri canali social
go to top