• Redazione

    Identità digitale: ecco come cambia dal 30/9 il login a Open Innovation

    Stop a email/password o profili social, accesso semplificato e sicuro con IdPC di Regione Lombardia

    di redazione open innovation | 20/09/2021

È tempo di identità digitale. Dopo il 30 settembre, nell’ottica di incrementare sicurezza degli utenti e digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, per accedere ai servizi di questa e di altre piattaforme pubbliche non sarà più possibile loggarsi con email e password o con i propri profili social.

Dalla fine di questo mese il login a Open Innovation sarà consentito solo tramite IdPC, il servizio di Identity Provider della Regione Lombardia per utenti sia italiani sia stranieri (persone fisiche o giuridiche), che permette di accedere unicamente ai servizi erogati da Regione stessa.

L’IdPC integra le varie modalità identificazione digitale a oggi riconosciute come più sicure e complete ovvero SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale per l’autenticazione ai servizi online tramite credenziali personali entrato in vigore a fine Marzo 2018; CIE (Carta d’Identità Elettronica); CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Un passo avanti dunque nel percorso di digitalizzazione delle piattaforme della Pubblica Amministrazione che offrono servizi diretti alla cittadinanza, tra cui Open Innovation.

Tale percorso era stato avviato nei mesi scorsi con la messa a disposizione dei nostri oltre 20.700 iscritti di un doppio metodo di autenticazione: a oggi infatti ci si può già registrare in piattaforma - e usufruire così di tutte le sue funzionalità - con IdPC (e dunque con SPID, CIE o CNS) ma è ancora possibile fare il login anche tramite il tradizionale binomio di indirizzo email e password, oppure utilizzando i propri profili social.

Dal 30 settembre però non sarà più così, e la ‘transizione’ digitale delle autenticazioni sarà appunto definitiva: se già dal 28 febbraio scorso alle P.A. è vietato rinnovare credenziali diverse da SPID, CIE o CNS, dopo il 30 di questo mese decadono anche tutte le credenziali diverse da queste, già rilasciate prima del 28 febbraio.

Da notare che anche le credenziali SPID di Livello 1, basate sul meccanismo a un solo fattore della username e password, non saranno più utilizzabili dopo il 30 settembre 2021.

Per sapere come ottenere SPID, CNE o CNS consulta gli approfondimenti dedicati di Regione Lombardia: clicca qui.

Come funziona

In pratica, dal 30/9 chi procederà al login a Open Innovation con l’utilizzo di username/password e/o profilo social verrà reindirizzato alla pagina di riconciliazione, dove sarà possibile tradurre le proprie credenziali con i dati previsti dall’IdPC.

Chi invece accederà, sempre dopo il 30 settembre, direttamente tramite IdPC, se già registrato in piattaforma potrà riconciliare il nuovo profilo con un profilo pre-esistente, completo di tutte le informazioni di profilazione.

La registrazione a IdPC è trasversale a tutti i servizi di Regione Lombardia, quindi se si possiede già un account IdPC utilizzato per altri servizi o piattaforme regionali non è necessario creare una nuova utenza IdPC, ma è possibile utilizzare il medesimo “Nome Utente” per accedere al form di registrazione a Open Innovation.

Se invece l’accesso sarà effettuato da nuovi utenti, questi potranno cliccare direttamente su “Registrati subito”.

Il contesto

La novità fissata per il 30 settembre deriva dal DL Semplificazioni del luglio 2020, che prevede una serie di misure per accelerare la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione e nello specifico modifica in modo significativo il Codice dell’Amministrazione Digitale, ad esempio proprio in relazione all’identità digitale e all’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione.

 

I nostri canali social
go to top