• Premio

    Premio di Regione alle scuole, avviso di selezione della Giuria: adesioni entro il 15 luglio

    Proroga al 30 settembre per le candidature dei progetti innovativi delle superiori

    di redazione open innovation | 02 lug 2019

L’anno scolastico è finito, ma la sfida continua. C’è ancora tempo per mettere in gioco prototipi e progetti innovativi nati nelle aule degli istituti superiori lombardi e vincere così dai 15 ai 5 mila euro a progetto.

Regione Lombardia ha infatti prorogato al 30 settembre 2019 il termine per la presentazione delle candidature al Premio regionale “Lombardia è ricerca”, promosso in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e rivolto agli alunni delle scuole superiori, sempre in relazione all’anno scolastico 2018/2019.

Si tratta di un riconoscimento specifico che l’assessorato alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione ha istituito dallo scorso anno, in parallelo al Premio internazionale “Lombardia è Ricerca” riservato alle scoperte scientifiche di maggior impatto nell’ambito delle Life Science (altri dettagli a questo link).

La Regione ha dunque deciso con il decreto 9487 (in allegato) di far slittare la scadenza del Premio, inizialmente fissata a fine giugno, per consentire la più ampia partecipazione del mondo scolastico all’iniziativa.

Ragazze e ragazzi degli istituti superiori e dei percorsi di formazione potranno quindi continuare il proprio lavoro in gruppo, liberi dagli impegni scolastici, per tradurre idee innovative in progetti o prototipi e puntare al Premio.

Un palcoscenico per gli studenti

In palio, oltre ai 45 mila euro complessivi stanziati da Regione, c’è la possibilità di presentare le propri innovazioni davanti alla platea di imprese e ricercatori che il prossimo 8 novembre seguiranno la cerimonia di consegna del Premio internazionale al Teatro alla Scala di Milano.

Anche quest’anno all’evento prenderanno parte centinaia di studenti, che nell’ultima edizione hanno potuto applaudire i propri coetanei sul palco. Proprio agli studenti poi era stato dedicato l’intervento di uno degli ospiti della Giornata della Ricerca dell’8 novembre, quello del comico e scrittore Giacomo Poretti.

L’avviso di selezione della giuria

Allo stesso tempo Regione ha pubblicato l’avviso per la selezione dei 9 membri che andranno a costituire la giuria del Premio per le scuole.

Un impegno (a titolo gratuito) per cui possono candidarsi docenti universitari e delle scuole superiori, giornalisti esperti in innovazione privata e pubblica, manager o quadri di imprese che operano negli ambiti della Smart Specialization Strategy (Agroalimentare, Ecoindustriale, Industria creativa e culturale, Industria della salute, Manifatturiero avanzato, Mobilità sostenibile, Aerospazio).

L’adesione alla manifestazione di interesse per entrare nella giuria del Premio scuole 2019 dovrà arrivare entro il 15 luglio, all’indirizzo ricercainnovazione@regione.lombardia.it con oggetto “Premio Lombardia è Ricerca – candidatura Giuria”.

Per la selezione dei giurati saranno valutati curriculum e motivazioni.

La giuria così composta valuterà le candidature arrivate dalle scuole sulla base dei criteri indicati - coerenza con le tematiche del Premio, validità scientifica, originalità, efficacia comunicativa, impatto sociale - e selezionerà tra queste i tre progetti vincitori.

 

go to top