• Redazione

    E-commerce 2020, bando da 2,6 milioni per PMI sui mercati internazionali

    Aperto fino all’11 settembre: da Regione e Unioncamere Lombardia contributi a fondo perduto

    di redazione open innovation | 26/06/2020

Un’opportunità immediata e concreta, grazie alle tecnologie digitali, per le PMI lombarde che intendono crescere sui mercati per adeguarsi ai cambiamenti prodotti dalla pandemia. Questo rappresenta il nuovo bando ‘E-commerce 2020, on line dal 25 giugno per sostenere le imprese che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati internazionali, tramite strumenti di commercio elettronico.

Il bando incentiva l’accesso a piattaforme cross border (business to business, B2B e/o business to consumer, B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile).

Contributo a fondo perduto

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammissibili nel limite massimo di 10 mila euro. Ogni impresa può presentare una sola domanda con un investimento minimo pari a 4 mila euro.

La dotazione

La dotazione complessiva è di 2.618.000 euro, di cui 1.810.000 euro a carico di Regione Lombardia e 808.000 euro a carico delle Camere di Commercio.

L’iniziativa è sostenuta dalla Direzione Generale Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia nell’ambito dell’Accordo per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo.

Come partecipare

Le domande di contributo possono essere presentate in modalità esclusivamente telematica con firma digitale sul sito http://webtelemaco.infocamere.it, fino alle ore 12 dell’11 settembre 2020.

L’istruttoria delle domande verrà svolta con procedura valutativa a graduatoria.

In allegato il testo integrale del bando e i relativi allegati.

A fianco delle imprese

“Anche e soprattutto in questa fase di ripartenza – commenta il vicepresidente Fabrizio Sala – la Giunta di Regione Lombardia si schiera a fianco delle imprese che intendono crescere sui mercati attraverso le tecnologie digitali per adeguarsi alle nuove esigenze e ai cambiamenti che questa situazione straordinaria comporta. Un’opportunità concreta, in grado di rendere competitive le micro, piccole e medie imprese che costituiscono la spina dorsale della nostra economia”.

E-commerce per la ripartenza

“L’economia lombarda e il sistema delle imprese stanno vivendo un periodo di grande difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria e delle necessarie misure e limitazioni adottate a tutela della salute pubblica. Di fatto – sottolinea il presidente di Unioncamere LombardiaGian Domenico Auricchio – è quasi impossibile la partecipazione diretta delle imprese a manifestazioni fieristiche per la commercializzazione dei propri prodotti al di fuori del mercato domestico e l’e-Commerce diventa uno strumento anche per rispondere all’emergenza e supportare la ripresa”.

Presentazione domande

Al momento della presentazione della domanda, le imprese lombarde interessate dovranno avere già individuato il portafoglio prodotti da proporre sul canale di vendita online, i mercati esteri di destinazione e uno o più canali specializzati di vendita online, selezionati in coerenza con gli obiettivi di prodotto e del mercato di destinazione.

Le aziende potranno presentare progetti relativi all’apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l’export dei propri prodotti tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online b2b e/o b2c forniti sia da terze parti sia realizzati all’interno del portale aziendale proprietario. 

Per informazioni

Contatti: Area Servizi per le imprese - Assistenza e sviluppo PMI - email: imprese@lom.camcom.it; tel. 02-607960.1. 

Per problemi di natura informatica, contattare il Contact center di Infocamere tel. 0492015215

 

go to top