Immagine della notizia
Notizie

25/05/2022

A Pavia il 26 maggio inaugura il Distretto di Microelettronica

Accordo tra l’ateneo lombardo e 12 aziende del territorio, in cerca di oltre 100 ingegneri

Redazione Open Innovation

Redazione Open Innovation

Regione Lombardia

Un accordo di partenariato tra l’Università degli Studi di Pavia e 12 aziende di Microelettronica con sedi nella provincia lombarda e nella zona sud di Milano: da qui nasce il Distretto di Microelettronica dell’Università di Pavia, la cui inaugurazione è fissata per giovedì 26 maggio 2022 alle ore 16, presso l’aula A2 del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’ateneo lombardo.

Il distretto avrà un Comitato di coordinamento composto da un rappresentante per ciascuna azienda partner, con Presidente il Rettore Prof. Francesco Svelto, Vice Presidente la Professoressa Sabina Merlo e come rappresentante UNIPV il Prof. Andrea Mazzanti.

Nel corso dell’inaugurazione il professor Rinaldo Castello illustrerà il ruolo dell’Ateneo pavese nell’ambito della Microelettronica: l’Università di Pavia vanta infatti un riconosciuto prestigio internazionale per le attività di formazione, ricerca e trasferimento tecnologico nel settore; da parte loro le dodici aziende partner del Distretto presenteranno le proprie attività, con dimostrazioni di nuovi microchip da loro sviluppati e nuovi materiali, oltre alle opportunità lavorative per gli studenti iscritti ai corsi di laurea in Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pavia.

Le aziende del territorio, infatti, impiegano oltre 500 ingegneri fortemente specializzati, di cui ben il 25% con dottorato di ricerca e circa il 40% con titolo ottenuto proprio presso l’Università di Pavia; altro aspetto peculiare della sinergia Università-Imprese che si sta sempre più rafforzando sul territorio, è il fatto che molte delle aziende estere con sede in Italia, siano in buona parte il risultato di iniziative imprenditoriali di studenti formati proprio all’Università di Pavia

Si tratta di una collaborazione destinata a crescere ulteriormente: infatti Allegro Microsystems, ams-OSRAM, Analog Devices, ASR Microelectronics, Huawei Technologies, Infineon Technologies, Invensense, INVENTVM Semiconductors, Marvell, Photeon Technologies e Synopsys, STMicroelectronics, ovvero le 12 aziende del partenariato, sono in forte crescita e costantemente alla ricerca di personale qualificato, con attualmente disponibili posizioni lavorative per assorbire oltre 100 nuovi ingegneri.

Le applicazioni e l’attenzione della UE

Le tecnologie legate alla Microelettronica sono del resto già state riconosciute di interesse dalla Comunità Europea con un importante e ambizioso piano di crescita e potenziamento - “EU chips act” -, come tecnologie dal ruolo pervasivo e fondamentali per l’innovazione in una vasta gamma di applicazioni che comprendono lecomunicazioni, i computer, la sensoristica intelligente, la robotica, la mobilità e i trasporti, le Scienze della vita. 

Nessun allegato selezionato.
Tag di interesse
Non sono presenti aree di interesse associate a questo contenuto