Immagine della notizia
Open Scuola - Notizie

29/12/2022

Scuola digital smart, ecco i criteri del bando da 4,5 milioni per piccoli comuni

Da Regione Lombardia contributo pari al 90% di interventi per ambienti innovativi in scuole primarie

Redazione Open Innovation

Redazione Open Innovation

Regione Lombardia

Nuovi spazi di apprendimento innovativi nelle scuole primarie del territorio, in particolare in quelle presenti in piccoli centri.

Per sostenere i Comuni che vogliono realizzarle, Regione Lombardia ha approvato i criteri di un bando da 4,5 milioni, di prossima emanazione.

Il bando “Scuola digital smart”, una volta pubblicato, si rivolgerà infatti ai Comuni lombardi con popolazione fino a 5 mila abitanti, con fondi per l’allestimento o la realizzazione di spazi di apprendimento digitali nelle proprie scuole primarie.

La misura sarà attuata dalla Direzione Generale Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia.

Altri 607.541 euro saranno poi destinati a progetti di investimento e di innovazione in dotazione tecnologiche da destinare a Istituti di formazione professionale accreditati nel sistema regionale in comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti. Tali fondi verranno erogati dalla Direzione Generale Formazione e Lavoro.

In totale dunque tra scuole primarie e IFP Regione Lombardia investirà sull’innovazione degli istituti oltre 5 milioni di euro.

I criteri del Bando

Con “Scuola digital smart”, Regione Lombardia vuole promuovere la realizzazione di ambienti attrezzati con risorse tecnologiche evolute e dispositivi digitali, capaci di integrare nella didattica l’utilizzo di strumenti innovativi.

Si tratta di spazi e ambienti opportunamente attrezzati, dotati e connessi, in modo da favorire l’accesso a tecnologie e risorse educative il più possibile aperte, che incentivino la condivisione delle informazioni, modalità di apprendimento attivo e collaborativo, sviluppo ed espressione della creatività anche attraverso metodologie didattiche innovative.

Per l’ammissione della domanda di agevolazione, gli interventi dei Comuni devono prevedere inoltre un programma formativo per i docenti e il personale scolastico coinvolto e incaricato all’utilizzo degli strumenti e degli spazi, e una specifica descrizione delle metodologie e delle attività didattiche innovative.

Contributo fino a 200 mila euro

Il bando avrà una dotazione finanziaria di 4 milioni 435 mila euro.

Ai Comuni offre un contributo a fondo perduto pari al 90% del costo dell’intervento, fino a un massimo di euro 200.000 euro.

Presentazione delle domande e graduatoria

Una volta che il bando “Scuola digital smart” sarà pubblicato, la presentazione delle domande di contributo dovrà avvenire esclusivamente attraverso la piattaforma Bandi Online di Regione Lombardia.

Per l’istruttoria delle domande e la valutazione delle proposte di intervento “Scuola digital smart” prevederà una procedura valutativa con graduatoria.

Nessun allegato selezionato.
Tag di interesse
Non sono presenti aree di interesse associate a questo contenuto