Verrà aperta una nuova finestra
Immagine della notizia
Notizie

19/12/2023

Intelligenza artificiale: nasce Lombard-IA, per governare opportunità e scelte

Fermi: un board di esperti per coglierne i vantaggi, accrescere competitività e competenze

Redazione Open Innovation

Redazione Open Innovation

Regione Lombardia

Interpretare, regolare, valorizzare e orientare in funzione del bene comune le opportunità offerte dai processi trasformativi indotti dall’Intelligenza Artificiale. Questo l’obiettivo di ‘Lombard-IA’, l’iniziativa istituita con una delibera di Giunta approvata su proposta dell’assessore regionale all’Università, Ricerca e Innovazione, Alessandro Fermi.

“La Lombardia – ha spiegato Fermi – deve avere uno strumento per cogliere pienamente i vantaggi correlati all’evoluzione tecnologica in corso così da prepararsi a sfruttare le ulteriori grandi innovazioni che stanno germogliando. Questa è la strada per confermare il posizionamento lombardo di leader in ambito di ricerca, innovazione e sviluppo. Il tutto attraverso l’avvio di un percorso di governance e sviluppo in materia di IA”.

L’iniziativa Lombard-IA sarà sviluppata attraverso la costituzione di un board di grandi esperti conosciuti a livello nazionale e internazionale sui temi dell’Intelligenza Artificiale, mentre la segreteria tecnica dell’iniziativa sarà gestita direttamente dalla Direzione Generale Università, Ricerca e Innovazione.

Coinvolgere gruppi di ricerca e startup innovative

“Vogliamo incrementare e condividere la conoscenza circa quanto si sta già realizzando sul territorio lombardo – ha proseguito Fermi – coinvolgendo i gruppi di ricerca più attivi e avanzati sul tema insieme a startup e imprese innovative che sviluppano nuove soluzioni di intelligenza artificiale. L’obiettivo è favorire la capacità dell’ecosistema lombardo di cogliere e sfruttare le opportunità offerte dallo sviluppo tecnologico in atto, in termini di crescita dell’innovazione e del progresso scientifico, incremento della competitività per le imprese, risoluzione di problemi della società e miglioramento della qualità della vita delle persone. Interverremo su temi chiave quali l’accelerazione del trasferimento tecnologico, lo sviluppo delle competenze e il sostegno alle collaborazioni interdisciplinari, valorizzando il modello dell’Open Innovation. La Lombardia deve essere sempre più precursore, ‘early adopter’, di soluzioni innovative e luogo dove si sperimentano applicazioni che consentano una migliore conoscenza dei bisogni e una semplificazione e accelerazione delle procedure amministrative. Non mancheremo infine di riflettere sugli aspetti di etica, affidabilità, privacy e sicurezza e attivare proposte in ambito regolatorio e amministrativo, in raccordo con il livello nazionale ed europeo, per promuovere uno sviluppo e un utilizzo consapevole e sostenibile dell’IA, massimizzando l’impatto in termini di innovazione, occupazione e benessere”.

Come nasce Lombard-IA

In occasione del Tavolo tematico “Ricerca, Innovazione, High Tech e Digitalizzazione” dello scorso 23 novembre nell’ambito del Lombardia World Summit 2023, sono emersi alcuni elementi chiave, dal cui sviluppo dipende la possibilità per il territorio lombardo di ‘agganciare’ l’evoluzione tecnologica legata all’IA.

Tra gli elementi cardine, ad esempio, il tema della formazione delle nuove competenze e la necessità di trattenerle sul territorio, ma anche la necessità di approfondire la consapevolezza in merito agli sviluppi di queste tecnologie e ai risvolti etici e regolatori connessi, agendo in stretto raccordo con quanto si sta sviluppando a livello di normativa europea (AI Act) e nel confronto propositivo con il livello nazionale.

Nessun allegato selezionato.
Tag di interesse
Non sono presenti aree di interesse associate a questo contenuto