• Nanotecnologie per approccio innovativo alla rivelazione dei composti volatili

    di redazione open innovation

Azienda: Nano Tech Analysis

Scopo della Soluzione Innovativa

Un approccio innovativo alla rivelazione dei composti volatili: nanotecnologie per una nuova generazione di strumenti analitici ad alta risoluzione.

L’intento strategico di NanoTech Analysis S.r.l. (NTA) è quello di realizzare una nuova generazione di strumenti di misura estremamente semplificati rispetto allo stato dell’arte ed operanti in tempo reale, basati su tecnologia brevettata e capace di realizzare misure analitiche ad altissima risoluzione in maniera completamente innovativa.

L’obiettivo primario è quindi quello di rilevare composti volatili ad alta risoluzione (e quindi anche VOCs cioè composti organici volatili, emessi dall’uomo ad esempio), processando il “minimo numero” di molecole direttamente a livello molecolare e soprattutto in tempo reale.

In cosa consiste

La tecnologia si basa principalmente sulla combinazione originale tra i più recenti sviluppi nel campo delle micro e nano tecnologie (MEMS1 and NEMS2) con le tecniche impiegate normalmente per le misure analitiche. Questa specifica sinergia cambia radicalmente il modo attraverso il quale queste stesse misure vengono effettuate.

In questo caso, un innovativo nano dispositivo di campionamento gas che impiega orifizi di dimensione nanometrica, ciascuno singolarmente ed opportunamente attuato, come punti di campionamento a pressione atmosferica, operando inoltre direttamente in regime molecolare, può ridurre il flusso in ingresso di miliardi di volte, contrariamente a quanto richiesto oggi dagli strumenti più sofisticati, al contempo ottimizzando definitivamente sia la sensibilità che la risoluzione e rendendo estremamente veloci i tempi di misura (real-time).

Su questa base e soprattutto grazie alle sue doti di velocità di analisi mutuata dall’impiego originale delle nanotecnologie, sembra decisamente promettente e già acclarata da un punto di vista scientifico la possibilità di fare diagnosi bio-medicali anche in fase molto preliminare proprio attraverso l’analisi di VOCs derivati da varie sorgenti del corpo umano come ad esempio fiato, urea, ecc.

Potenziali applicazioni nella detection di patologie. In effetti, numerosi articoli scientifici e varie ricerche recenti sembrerebbero dimostrare che alcune patologie (come ad esempio tumori ai polmoni, al fegato, melanomi ed anche tumori alla prostata) possano cambiare in qualche modo l'odore o meglio i VOCs emessi (“signature”) del corpo umano del paziente o della sua urea.

In quest’ottica, allora i nostri strumenti offrirebbero dei vantaggi tecnologici enormi per la detection estremamente veloce (da qualche secondo a pochi minuti nel caso più sfavorevole) dei pazienti con specifiche patologie, offrendo altresì la possibilità di identificazione degli specifici composti (VOCs signature) e quindi anche della loro concentrazione, in vari casi senza alcuna preparazione specifica e direttamente sul paziente.

 

Torna all'elenco delle proposte

Torna alla pagina principale

 

1 contributo

redazione open innovation

28/07/2020 alle 12:13

Mercoledì 8 luglio si è tenuto l'incontro con i responsabili della soluzione proposta, presenti referenti della DG Ambiente e Clima e della DG Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia, nonchè i rappresentanti di ARPA Lombardia.

L'incontro è stato utile a comprendere la portata della soluzione in termini di efficientamento delle procedure di analisi, in quanto la miniaturizzazione degli strumenti permette la loro trasportabilità, la disponibilità dei risultati in tempo reale (superando la separazione tra campionamento e analisi) e più in generale una sensibile riduzione dei costi.

go to top