L'intervista

06 novembre 2020


Intervista a Enrico Malfa, R&D Director Tenova

 

In che direzione devono evolvere le imprese del manifatturiero dopo lo choc della pandemia? Su quali settori investire e quali punti di debolezza del sistema Paese che guarda alla ripresa vanno invece rimossi? 


Per l’ingegnere Enrico Malfa, R&D Director Tenova - la multinazionale di Castellanza (VA) leader nello sviluppo di soluzioni innovative e sostenibili per l’industria metallurgica e mineraria -, negli scenari aperti dalla pandemia di Covid-19 le imprese hanno bisogno di un “vaccino tecnologico”


A livello di sistema Paese, invece, occorre “un piano industriale”, e prima ancora alcuni “fattori abilitanti”, che Malfa elenca: tra questi una “visione univoca dei residui, urbani e industriali”. 


Le parole d’ordine, aggiunge il Direttore R&D, sono flessibilità nella produzione e maggiore attenzione all’ambiente locale, perchè “ancora di più oggi la sfida della sostenibilità va colta a partire dalle nuove tecnologie”.


Come dimostra proprio l’esempio di Tenova, promotrice tra l’altro di una Open Challenge su questa piattaforma insieme al Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente. 


Tra le iniziative già in campo, il recupero di energia nell’impianto del partner O.R.I. Martin Acciaieria che garantisce parte del teleriscaldamento a Brescia.


Guarda la video intervista e commenta:

1 contributo

Paolo Vercesi

17/11/2020 alle 23:38

Sono completamente in accordo. Il piano verde della transizione Green Deal e quello blu della Digitale possono sviluppare insieme la sostenibilità e flessibilità necessarie per rendere il nostro sistema competitivo e vivibile.

go to top